19 Aprile 2006 | Balcani

Albania in breve

Albania in breve

L’Albania (superficie 28.748 kmq) si trova nella parte meridionale della regione balcanica. Affacciata sul mediterraneo confina a nord-est con la Federazione Jugoslava (nello specifico a nord con il Montenegro ed a nord-est con la regione del Kossovo), ad est con la Macedonia ed a sud con la Grecia.
La popolazione è di 3.283.000 abitanti, di nazionalità albanese per il 95-96%. La minoranza più rilevante è quella greca (2-3%) residente nel sud del paese. Le religioni praticate (tenendo sempre conto che l’Albania esce da 50 anni del più duro regime comunista) sono quella musulmana (70%), quella ortodossa (20%) e quella cattolica (10%).


L’Albania (superficie 28.748 kmq) si trova nella parte meridionale della regione balcanica. Affacciata sul mediterraneo confina a nord-est con la Federazione Jugoslava (nello specifico a nord con il Montenegro ed a nord-est con la regione del Kossovo), ad est con la Macedonia ed a sud con la Grecia.
La popolazione è di 3.283.000 abitanti, di nazionalità albanese per il 95-96%. La minoranza più rilevante è quella greca (2-3%) residente nel sud del paese. Le religioni praticate (tenendo sempre conto che l’Albania esce da 50 anni del più duro regime comunista) sono quella musulmana (70%), quella ortodossa (20%) e quella cattolica (10%).
A partire dal 1991 fortissimo è stato il fenomeno dell’emigrazione, sono circa 700.000 gli albanesi all’estero. In prevalenza lavorano in Grecia, Italia e Germania. Le rimesse dall’estero possono essere definite come la “maggiore industria nazionale”. Nel 1996 equivalevano al 18,2% del PIL.
Altro elemento che in questi anni ha pesato sulle statistiche demografiche del paese é il movimento dei rifugiati provenienti dal Kossovo che nel 1999 hanno trovato riparo nel “paese delle aquile”.

All’inizio di giugno il numero totale degli albanesi-kossovari nel Paese era di circa 460.000, equivalente al 14% dell’intera popolazione dell’Albania.
L’Albania è fortemente divisa tra un sud dove si concentrano i poli dello sviluppo ed il nord espressione del mondo e della tradizione rurale.
La lingua ufficiale è l’albanese, nel sud del paese è diffuso anche il greco.
Moneta ufficiale il Lek (tasso di cambio nel gennaio 2000: 137 Lek per 1$).