5 Marzo 2008 | Balcani

Alla scoperta dell'offerta turistica in Macedonia

Alla scoperta dell'offerta turistica in Macedonia

La prima fiera internazionale del turismo di Ohrid

Francesca Rolandi – Dal 17 al 21 gennaio, nella citta’ di Ohrid i riflettori sono stati puntati sul turismo, nelle sue diverse accezioni. L’arena sportiva della pittoresca citta’ macedone ha infatti ospitato la prima fiera internazionale del turismo, del vino, degli eco-prodotti alimentari, dell’artigianato legato al turismo, oltre a un forum sull’argomento.

L’evento ha goduto del patrocinio del primo ministro macedone Nikola Gruevski ed e’ stato promosso dalle locali associazioni di categoria che si occupano della ricezione alberghiera nonche’ dalla fiera di Skopje. L’occasione e’ stata fruttuosa anche per l’aeroporto ‚”Saint Paul“ di Ohrid (Sv. Apostol Pavle), per promuovere una propria immagine come ‚”tourist friendly airport“, un aeroporto cioe’ che incentivi gli arrivi con un buon rapporto qualita’-prezzo delle offerte e che fornisca dei validi servizi per l’accoglienza dei viaggiatori.

Dal momento che alla manifestazione hanno partecipato piu’ di 250 operatori turistici provenienti dai paesi limitrofi, cio’ ha rappresentato un’importante occasione di confronto tra i vari attori al fine di promuovere le potenzialita’ turistiche della Macedonia e rafforzare le basi per una migliore cooperazione nell’area. La manifestazione ha visto presentazioni, workshop, degustazioni enogastronomiche e naturalmente dibattiti, i cui argomenti hanno spaziato da ‚”La Macedonia come destinazione turistica“, ‚”Le vie dell’eredita’ culturale in Macedonia e nella regione“, ‚”Le vie del vino“ a ‚”Una migliore cooperazione regionale dei centri turistici“.

Nella mattina di sabato 19, inoltre, i dibattiti hanno lasciato il posto ad un’affascinante e spettacolare cerimonia, la benedizione delle acque del lago di Ohrid. Ogni anno una croce viene infatti gettata nel lago dal porto di Ohrid e piu’ di 200 persone cercano in ogni modo di recuperarla; chi raggiungera’ l’obiettivo si sara’ assicurato, secondo la tradizione, un anno di salute e felicita’. Alcuni degli ospiti hanno potuto seguire l’intera celebrazione a bordo di una barca, mentre l’intero pubblico ha potuto assistere successivamente a un susseguirsi di eventi musicali e spettacoli pirotecnici, il tutto inaffiato dalla grappa servita gratuitamente nei bar e nei ristoranti della zona. Per far assaggiare ai partecipanti , in caso ce ne fosse bisogno, un briciolo di ospitalita’ macedone e una prova delle potenzialita’ della regione.