11 Marzo 2010 | Balcani

Articoli e approfondimenti

La dolce montagna… e le lande desolate
Michele Nardelli – Un articolo scritto qualche anno fa… e le parole di Lidia Campagnano a proposito di un orto botanico nel massiccio del Velebit, dove un vecchio professore di Zagabria…
______________________________________________________

Croazia, l’altro Mediterraneo

La dolce montagna… e le lande desolateMichele Nardelli – Un articolo scritto qualche anno fa… e le parole di Lidia Campagnano a proposito di un orto botanico nel massiccio del Velebit, dove un vecchio professore di Zagabria…
______________________________________________________

Croazia, l’altro Mediterraneo
Davide Sighele – Una natura dalla bellezza prepotente ma anche un’estrema varietà dei visi e delle storie che incontri. E’ la Croazia descritta da Vanessa Tonnini in una guida Clup di recente pubblicazione. Abbiamo parlato con l’autrice di paesaggi, itinerari ma anche di integrazione europea e sviluppo sostenibile.
______________________________________________________

La Rete degli ecovillaggi dei Balcani
La Rete di ecovilaggi dei Balcani è una rete registrata di associazioni che opera sul territorio dei Balcani e abbraccia 12 organizzazioni non governative, interessate nel lavoro, offerta d’aiuto in permacultura e sviluppo di tecnologie non aggressive nei confronti dell’ambiente.
______________________________________________________

Rustica – “Custodi di semi e specie locali”
Denis Kajić – Suoi componenti già da anni si occupano della raccolta e scambio di semi appartenenti alle specie locali autoctone. Un’iniziativa da lodare in questi tempi che sempre più tendono a usare e a promuovere biotecnologie che fanno dell’agricoltura e produzione di cibo un laboratorio di chimica e di prodotti geneticamente modificati.
______________________________________________________

Le rotte perdute dei pirati Uscocchi
L’associazione Adrionauti www.adrionauti.org, in collaborazione con l’associazione sportivo dilettantistica Mondolasco www.mondolasco.it, vi propone due possibili itinerari in barca a vela.
______________________________________________________
La ricostruzione delle case di legno in Posavina
Denis Kajić – L’architettura tradizionale rappresenta un fattore importante per la conservazione dell’eredità culturale di un paese. Per questo in Croazia sono sempre più presenti le istituzioni statali, fondi e organizzazioni che fanno parte dei progetti di ricostruzione e revitalizzazione dell’eredità di architettura tradizionale e valorizzazione del suo potenziale turistico.
______________________________________________________

Festival estivi
Denis Kajić – L’estate e’ la stagione ideale per godersi concerti, spettacoli e altri diversi tipi di programmazioni culturali. Questo articolo nasce dal desiderio di offrire una lista dei festival più significativi che i paesi balcanici offriranno questo anno.
______________________________________________________

Il turismo sta distruggendo l’Adriatico?
Bojan Stilin – Un milione e 380 mila turisti hanno visitato la costa adriatica a giugno e secondo le previsioni questa cifra salirà a 12 milioni di pernottamenti entro la fine dell’anno. E mentre le istituzioni statali non si occupano delle statistiche sull’inquinamento del mare durante la stagione turistica, le associazioni ambientaliste avvertono che, in questo periodo, l’inquinamento aumenterà da quattro a dieci volte.
______________________________________________________

Il primo congresso croato sul turismo rurale
Il Congresso e’ rivolto a tutti quelli che, direttamente o indirettamente, si occupano di turismo rurale, ovvero dai proprietari delle abitazioni ospitanti,alle organizzazioni e alle cooperative, agli enti governativi, agli organi di autogestione locale, alle communita turistiche e alle istituzioni scientifiche.
______________________________________________________

Gli standard europei per il turismo rurale
Hrvatski farmer d.d., Ruralis – il consorzio di agriturismo e turismo rurale dell’ Istria e il Club “Selo” hanno messo a punto una proposta di “Regolamento dell’ offerta alberghiera di turismo rurale” , che vuole introdurre standard semplici e facilmente migliorabili nel settore del turismo rurale in Croazia.
______________________________________________________

Due sponde un mare
Le due sponde del mare Adriatico rappresentano da sempre il confronto tra la civilta’ occidentale e quella orientale. La sponda italiana da una parte, con la sua storia testimone di una forte appartenenza europea. La sponda orientale dall’altra, ricca di storia, cultura, diversità e creatività. Il mare Adriatico permette l’incontro e lo scambio di idee, culture e tradizioni diverse di grandissimo fascino.
______________________________________________________

La preparazione della 2ª Giornata Nazionale del turismo culturale
Dopo il concorso tra le diverse comunita’ turistiche della Croazia si e’ deciso che la Regione spalatino-dalmata ospitera’ la 2ª Giornata Nazionale del turismo culturale. Gli organizzatori di questo evento sono la Comunita’ turistica croata e la Comunita’ turistica della regione spalatino-dalmata in collaborazione con la Comunita’ turistica di Spalato.
______________________________________________________

La candidatura di Slovenia e Croazia per EDEN
Denis Kajić – La valle del fiume Soća, uno dei luoghi piu’ belli della Slovenia, e’ stata selezionata come la prima destinazione di eccellenza slovena, mentre in Croatia e’ stata scelta la città di ƒêurƒëevac con la sua manifestazione culturale intitolata Picokijada, che si tiene ogni anno a fine giugno.
______________________________________________________

Atraverso l’Adriatico a remi
Dalla Croazia all’Abruzzo su un pattino. Da Sebenico a Giulianova a colpi di remi. Una traversata-impresa da una sponda all’altra dell’Adriatico: 34 ore per percorrere duecento chilometri, cioè 110 miglia marine. Fioravante Palestini, per tutti Gabriellino, a 62 anni è pronto a vincere la scommessa. E’ una sfida lanciata a se stesso.
______________________________________________________

Radoboj
Il territorio dell’attuale comune di Radoboj è abitato sin dall’antichità. A quali popoli appartenessero le famiglie che l’abitavano è ancora sconosciuto, ma si sono ritrovate tracce materiali della loro esistenza. Esplorando questa zona alcuni scienziati hanno trovato delle tombe, senza però riuscire a determinare chi sono i morti e quando sono stati sepolti.
______________________________________________________

Granfondo d’Istria
La Società Loborika in collaborazione con P.R.V. ISTRIA d.o.o. è lieta di annunciare il debutto della Marathon Limes Tour 2009 con partenza e arrivo ad Orsera, Rovigno. La Gran Fondo d’Istria, ideata dall’ex professionista Giovanni Renosto, campione del Mondo su Pista, prenderà il via il 19 aprile.
______________________________________________________

Il Museo etnografico dell’Istria
Il Museo etnografico dell’Istria e un’ente regionale fondato nel 1962. Si trova nell’edificio di un Castello medievale. Il Museo raccoglie sistematicamente, custodisce, elabora e presenta il patrimonio inerente alla vita degli abitanti della penisola istriana.
______________________________________________________

Un’estate al mare
Azra Nuhfendic – Le vacanze in Croazia dagli anni ’60 ad oggi. Il periodo jugoslavo, la guerra, il boom turistico alla fine degli anni ’90 e la crisi attuale.
______________________________________________________

Spancirfest
Spancirfest e’ un festival di strada che si svolge nelle piazze e le strade della citta di Varazdin in Croazia. E’ composto da una serie di altri, piccoli festival: fest Commedia, Hlapec Fest (spettacoli per bambini sotto i 14 anni), Moderato fest (per gli amanti di concerti di musica classica), Jazz festival, Ritam fest (concerti e varie espressioni musicali).

______________________________________________________

La ferrovia da Herceg Novi a Dubrovnik
Montenegro e Croazia hanno partecipato ad un concorso per ottenere fondi dall’Unione Europea per costruire piste pedonali e ciclabili, e una ferrovia, che collega due paesi. La pista dovrebbe essere lunga 20 chilometri dalla parte croata e sette dalla parte montenegrina, seguendo il sentiero della vecchia ferrovia.
______________________________________________________

Nominazione delle necropoli medievali nella lista dei patrimonio dell’umanità dall’UNESCO
Ministri di cultura della Bosnia-Erzegovina, Serbia, Croazia e Montenegro hanno firmato “lettera d’intenti” per stabilire una cooperazione interistituzionale per la preparazione e la presentazione di progetto comune delle candidature di necropoli medievali per l’iscrizione nell’elenco dei patrimonio dell’umanità dall’UNESCO
______________________________________________________

La lista delle citta’ ecologiche in Europa
Tra le 10 città piu’ pulite d’Europa non ce n’e’ neanche una dei paesi post-comunisti dell’ Europa dell’Est. Su una lista di 30 metropoli, Belgrado si trova al 27esimo posto, Zagabria al 26esimo e Lubiana al 19esimo, mentre altre citta’ dell’ ex Yugoslavia non si trovano nemmeno sulla lista.
______________________________________________________

Fondato un’ centro regionale per lo sviluppo del turismo
A Belgrado e’ creato “Centro di competenza del Danubio”, un’ organizzazione regionale che intende promuovere l’offerta regionale del turismo e dello sviluppo economico sul Danubio. Nel progetto sono coinvolti sei paesi della regione – Serbia, Croazia, Bulgaria, Romania, Ucraina e Moldavia.