10 Settembre 2008 | Balcani

Biglietto per i Balcani:

Biglietto per i Balcani:

I Balcani sono una Regione assai complessa sotto molteplici profili, da quello fisico-ambientale a quello etnico-religioso.
Barriere naturali, infrastrutture di trasporto solo relativamente modernizzate, confini non del tutto “open” e baricentri politici diversificati quando non conflittuali, configurano una situazione-mosaico che privilegia separatezze ed eterogeneità che,

Biglietto per i Balcanidal 13 al 20 ottobre 2008

I Balcani sono una Regione assai complessa sotto molteplici profili, da quello fisico-ambientale a quello etnico-religioso.
Barriere naturali, infrastrutture di trasporto solo relativamente modernizzate, confini non del tutto “open” e baricentri politici diversificati quando non conflittuali, configurano una situazione-mosaico che privilegia separatezze ed eterogeneità che,
in un territorio peraltro non molto esteso possono costituire un motivo specifico di visita.

Tuttavia una visita degna di questo nome, dalla Slovenia al Montenegro attraversando Croazia, Serbia e Bosnia Erzegovina, richiede più settimane. Noi con questa proposta “concentrata” ci limitiamo ad offrire un itinerario che pretende di caratterizzarsi per almeno due “plus”:i tempi contenuti, sette giorni e la possibilità di percepire con una certa nitidezza, forse proprio grazie al ritmo degli spostamenti, le diverse situazioni. Ed in più l’”originalità” del viaggio in ferrovia.

I treni, infatti, nei Paesi Balcanici presentano caratteristiche che tendono a differenziarli rispetto alle reti Occidentali.
Non è tanto una questione di qualità dei viaggi, perché i requisiti essenziali di comfort e puntualità sono nel complesso assicurati, quanto di “ambiente”, termine che vorrebbe renderel’idea di un mix
di fattori che danno ai collegamenti in treno un tono peculiare: la rete di linee piuttosto limitata, le stazioni, il personale, la velocità in genere contenuta, i tempi di passaggio ai confini, le carrozze “old style”, tutti elementi di un “paesaggio” che ha un suo significato e che ognuno potrà, se lo vorrà, cogliere soggettivamente, magari collegandoli al resto delle ”cose” via via viste.

Il treno, in ogni caso, offre requisiti di regolarità e spazio migliori di bus, pulmini ed auto, a dispetto
di orari più rigidi e tempi di percorrenza allungati.
Viaggeremo una volta di notte per accelerare il viaggio ed in alcune tratte useremo bus di linea per evitare giri ferroviari troppo tortuosi. E ritorneremo via mare da un gruppo di Paesi in prevalenza “di terra”.

Tutto questo attraverso la rete di Viaggiareibalcani, per un turismo alternativo e responsabile, per conoscere e divertirsi rispettando culture, storie e luoghi.

Programma del viaggio

Lunedì 13 ottobre: VENEZIA – LUBIANA – BELGRADO
Ritrovo dei partecipanti presso la stazione di Venezia S.Lucia e partenza per Lubiana.
Pranzo libero.
Arrivo a Lubiana e visita del centro storico della capitale Slovena.
Cena in locale tipico.
Trasferimento presso la stazione di Lubiana e partenza per Belgrado (sistemazione in vagone letto).

Martedì 14 ottobre: BELGRADO
Arrivo a Belgrado ed intera giornata a disposizione per la visita guidata e libera della capitale serba.
Pranzo libero.
Cena in locale tipico.
Pernottamento in hotel.

Mercoledì 15 ottobre: BELGRADO – PODGORICA
Prima colazione in hotel.
Trasferimento presso la stazione di Belgrado e partenza per Podgorica.
Pranzo libero.
Arrivo a Podgorica e visita della capitale montenegrina
Cena in locale tipico e pernottamento in hotel.

Giovedì 16 ottobre: PODGORICA – KOTOR – DUBROVNIK
Prima colazione in hotel.
Trasferimento presso la stazione di Podgorica e partenza per Dubrovnik.
Sosta a Kotor e visita della cittadina.
Pranzo libero.
Proseguimento per Dubrovnik e una volta arrivati, visita del centro storico della citta’ croata.
Cena in locale tipico e pernottamento in hotel.

Venerdì 17 ottobre: DUBROVNIK – MOSTAR – SARAJEVO
Prima colazione in hotel.
Partenza in pullman per Mostar.
Arrivo a Mostar e visita del centro citta’.
Pranzo libero.
Proseguimento per Sarajevo e visita guidata della citta’.
Cena in locale tipico, dove e’ previsto un’incontro con i nostri referenti locali.
Pernottamento in una piccola pensione della parte vecchia della citta’.

Sabato 18 ottobre: SARAJEVO – ZAGABRIA
Prima colazione in hotel.
Trasferimento presso la stazione di Sarajevo e partenza per Zagabria.
Pranzo libero.
Arrivo a Zagabria, visita del centro storico e cena in locale tipico.
Pernottamento in hotel.

Domenica 19 ottobre: ZAGABRIA – SPALATO – ANCONA
Prima colazione in hotel.
Partenza per Spalato.
Pranzo libero.
Visita della citta’ croata e cena in locale tipico.
Dopo cena imbarco sul traghetto per Ancona e sistemazione nelle cabine riservate.

Lunedì 20 ottobre: ANCONA
Arrivo ad Ancona previsto intorno alle ore 7.00

Quota di partecipazione : € 990,00

La quota di partecipazione comprende: Trasferimenti in treno e pullman # Accompagnatore/mediatore culturale # N. 7 pernottamenti con prima colazione in hotel o vagone letto o cabina come da programma # n. 7 cena bevande incluse # Visite guidate, incontri come da programma # Assicurazione medica e bagaglio.

La quota non comprende: tutti i pranzi (che saranno comunque “veloci” durante gli spostamenti)

Documenti necessari: passaporto in corso di validità.

Per contattare l’accompagnatrice del viaggio:
Mario Vio cell. 338 8252502 email mariovio@libero.it

Per informazioni ed iscrizioni : info@viaggiareibalcani.it oppure 334\2555116

Iscrizioni entro il 23 ottobre 2008. Numero minimo di partecipanti: 5

Organizzazione tecnica: Agenzia Viaggi ETLI-TN
Corso Rosmini, 82\A 38068 Rovereto (Tn)