30 Ottobre 2008 | Balcani

Etno villaggio Stanišić

Etno villaggio Stanišić

Etno villaggio Stanišić

Denis Kajić- Andando da Bijeljina verso il ponte Pavlović sul fiume Drina, dopo qualche chilometro troverete delle case montane in stile etnico, un mulino, una chiesa, un lago… Davanti a voi si trova l’etno villaggio Stanišić il cui proprietario, Borislav Stanišić, a causa della guerra si è trasferito dalla regione di Vares alla pianura Semberia. Volendo conservare il ricordo del suo luogo di nascita, il villaggio Brgule che si trova nella zona montana attorno a Vares, Borislav ha tagliato del legname da costruzione e lo ha trasferito nella sua nuova dimora. Così nasce l’etno villaggio Stanišić.

Oggi è un villaggio costruito, visitato dalla gente dei paesi che lo circondano, studenti, professori, uomini d’affari… ma anche turisti e viaggiatori di ogni tipo. Nell’etno villaggio Stanišić si va per organizzare una festa di matrimonio o di compleanno, per una cena d’affari, oppure semplicemente per rilassarsi nell’ambiente tradizionale e rurale, che ricorda il modo di vivere di una volta.

Il centro del villaggio è abbellito da due laghi nei quali nuotano cigni e anitre. Nel centro si trovano anche appartamenti e camere con bagno, esteriormente costruite in vecchio stile, ma all’interno arredate molto modernamente. Le case sono collegate tra loro con sentieri lastricati e tutto l’ambiente sembra da favola.

Nel villaggio si trova anche il monastero di San Nicola, che serve per le cerimonie spirituali e che ospita spesso dei matrimoni. Da fuori assomiglia a un piccolo castello e l’interno è riccamente decorato.

Una parte del villaggio è dedicata alla presentazione degli antichi mestieri popolari, come la filatura e la tessitura. Ci sono anche due mulini per macinare il grano in modo antico, con i sacchi per il grano e la pietra del mulino.

Infine, oltre a tutto questo, c’e un ristorante dove si possono degustare le ricette tradizionali preparate nel focolare.

http://www.etno-selo.com