19 Aprile 2006 | Balcani

Gorizia e Nova Gorica, oltre il muro della Transalpina

Finalmente. I sindaci delle due città hanno iniziato ad abbattere il muro che divide in due la Piazza della Transalpina: simbolo di quella che fu la cortina di ferro. La festa continuerà il prossimo primo maggio, data dell’entrata della Slovenia nell’UE. “Zuf de Zur”. Zuf in friulano significa miscuglio, mentre in sloveno Zur sta per festa. È il nome di un gruppo musicale goriziano che si rifà alla tradizione multiculturale e mitteleuropea della città. Ed era il nome anche di una rivista che per anni ha contribuito a sfaldare e de-costruire la contrapposizione tra comunità slovena e comunità italiana; che ha cercato di liberare Gorizia dal fardello pesante della retorica della quale la Prima guerra e la Cortina di ferro l’avevano impregnata.