19 Aprile 2006 | Balcani

Il Kossovo in breve

Il Kossovo si estende su un’area di circa 10,800 kmq (poco più grande di una regione come l’Umbria).
E’ una sorta di grande bacino situato all’altezza di 500 metri, circondato da catene montuose che lo separano a nord-ovest dal Montenegro, a nord-est dalla Serbia ed a sud da Albania e Macedonia.
Non sono presenti statistiche demografiche attendibili e sui dati riguardanti la composizione etnica della popolazione, in passato come ora, ci sono forti contrapposizioni, manipolazioni ed interpretazioni fortemente ideologiche delle parti coinvolte nel conflitto.
Secondo stime dell’Unione Europea la popolazione totale del Kossovo era nel 1998 di circa 2,2 milioni di abitanti, di questi l’82-90% appartenevano alla comunità albanese ed i restanti alla minoranza serba, gorana o bosniaca (musulmani di etnia slava), rom e zigana, turca.

Il Kossovo si estende su un’area di circa 10,800 kmq (poco più grande di una regione come l’Umbria).E’ una sorta di grande bacino situato all’altezza di 500 metri, circondato da catene montuose che lo separano a nord-ovest dal Montenegro, a nord-est dalla Serbia ed a sud da Albania e Macedonia.
Non sono presenti statistiche demografiche attendibili e sui dati riguardanti la composizione etnica della popolazione, in passato come ora, ci sono forti contrapposizioni, manipolazioni ed interpretazioni fortemente ideologiche delle parti coinvolte nel conflitto.
Secondo stime dell’Unione Europea la popolazione totale del Kossovo era nel 1998 di circa 2,2 milioni di abitanti, di questi l’82-90% appartenevano alla comunità albanese ed i restanti alla minoranza serba, gorana o bosniaca (musulmani di etnia slava), rom e zigana, turca.
La popolazione kossovara è la più giovane d’Europa con circa il 50% delle persone sotto l’età dei vent’anni. Il nucleo familiare medio è composto da 6-7 persone (tenendo conto che l’alto numero di figli è una caratteristica della società albanese più che di quella serba).
Il prodotto interno lordo risalente a prima del recente conflitto è difficile da stimare. Dati ufficiali lo pongono attorno ai 400$ ma senza tener conto dell’economia sommersa, estremamente diffusa in Kossovo.
Dopo il bombardamento NATO della primavera ’99 ed il ritiro di polizia ed esercito serbo la regione è amministrata dall’UNMIK (Nazioni Unite).