12 Aprile 2006 | Albania | turismo responsabile

La terra delle aquile

Durazzo, Scutari, Kruje, Tirana, Berat, Valona, Saranda, Butrinti, Algirocastro (ALB)
Organizzato da: Associazione Avventure Solidali Ultimo di tre viaggi nella “Terra delle aquile” per superare pregiudizi e false informazioni su questo sorprendente paese e favorire l’incontro tra i popoli.

L’Albania è un paese meraviglioso che mantiene intatto un patrimonio ricco di storia, di cultura e di tradizioni secolari e possiede una natura ancora incontaminata di una bellezza sorprendente.

Una terra vergine, non devastata dallo sviluppo industriale e dalla cementificazione selvaggia offre ancora la possibilità di assaporare dimensioni dimenticate di luoghi e persone, ormai perse nel resto dell’Europa sviluppata. 12 giorni e 11 notti di viaggio dal nord al sud dell’Albania per visitare i centri d’interesse storico-culturale più importanti, ammirare gli splendidi paesaggi naturali e calarsi nella realtà politica e sociale del paese al fine di vivere l’esperienza del viaggio in maniera consapevole e solidale. I viaggi consapevoli e solidali Viaggiare in maniera consapevole e solidale, come proponiamo noi, rappresenta un’occasione unica per “toccare con mano” la realtà politica, sociale e culturale dell’Albania e per conoscere il paese dal punto di vista di coloro che lavorano nelle contraddizioni della società e si sforzano di risolverle. Il viaggiatore consapevole e solidale è certamente diverso dal turista tradizionale perché mette al primo posto la necessità di rispettare il popolo e la terra che lo ospita e di stabilire un contatto non mercificato ed opportunistico con gli abitanti del posto. Il viaggiatore a cui noi pensiamo non si limita al turismo “mordi e fuggi”, ama l’avventura ma si spinge oltre, alla ricerca delle motivazioni del proprio spostarsi e di una conoscenza più approfondita della realtà che visita. L’albanese è un popolo estremamente ospitale e fraterno, profondamente legato alle proprie radici e dal carattere orgoglioso e fiero. Uno dei vantaggi principali per chi dall’Italia parte per conoscere l’Albania è che quasi tutti gli albanesi parlano l’italiano o ne conoscono le parole indispensabili per capire e farsi capire. Il nostro viaggio La varietà del territorio albanese è straordinaria, nonostante una superficie di poco superiore a quella della Sicilia.

Dal porto di Durazzo andremo, verso nord, per raggiungere Skutari, al confine con il Montenegro, città tra le più antiche d’Europa, di grande interesse storico-culturale, stretta tra le colline e il lago omonimo, cuore di una regione ancora ricca di tradizioni e dal clima tipicamente balcanico. Quindi toccheremo Kruje, città simbolo della storia albanese, e ci immergeremo nella splendida atmosfera di Tirana. Nella capitale visiteremo il bazar, la splendida moschea, il Museo storico nazionale e l’ex quartiere-fortezza della nomenklatura comunista, oggi animato da una vivace vita notturna. Scendendo verso sud, andremo a Berat, la città delle “cento finestre” e raggiungeremo le spiagge sabbiose e le superbe insenature marine sulla costa adriatica, tra Valona e Saranda. Ammireremo il sito archeologico di Butrinti, pieno di testimonianze degli antichi insediamenti illiri, greci e romani in Albania e conosceremo Algirocastro, città patrimonio culturale dell’Unesco e città natale di Enver Hoxa. Quindi andremo nuovamente a Durazzo per imbarcarci e fare ritorno in Italia.

Chi siamo AVVENTURE SOLIDALI nasce dall’idea di un gruppo di appassionati viaggiatori, che credono nell’impegno sociale e nella solidarietà e sono fermamente contrari ad un’idea consumistica del turismo. Il nostro motto è interagire e non interferire, incontrare e non contaminare. Siamo interessati al mondo equo e solidale, ai consumi etici, al movimento contro la globalizzazione: realtà con finalità sociali profonde, che sono anche alla base della sensibilità del turismo responsabile e solidale.

Lungo il tragitto, incontreremo alcune organizzazioni “nostre compagne di viaggio” impegnate in progetti di solidarietà in loco. Questi incontri serviranno per conoscere i progetti – che sosteniamo con parte della quota-viaggio – e saranno arricchiti da momenti di socializzazione e scambio con gli stessi residenti nei luoghi di intervento. Organizzazioni nostre compagne di viaggio e progetti sostenuti A.I.B.I. – Amici dei bambini: Centro servizi per la famiglia nella periferia di Tirana CEFA – Comitato Europeo per la Formazione e l’Agricoltura: Realizzazione di un Centro servizi per l’infanzia CeLIM – Volontari per il mondo: Progetto di formazione professionale e avvio all’imprenditoria giovanile Conseling Center for women and girls: Consulenza per donne e ragazze vittime della prostituzione e della violenza domestica e sociale Ecologisti d’Albania: Vari progetti di difesa e rispetto ambientale

Come viaggiare? I nostri viaggi sono previsti per piccoli gruppi (10-20 persone). Prima di ogni viaggio organizziamo una giornata di preparazione per conoscerci e dare alcune informazioni tecnicopratiche. Andata/Ritorno in nave. Ci muoveremo, all’interno del territorio albanese, con un nostro autobus. Saremo accompagnati da una guida o da un “referente culturale” locale. Come alloggi, sono previsti piccoli hotels B&b, ostelli e pensioni a conduzione familiare. Per il vitto si predilige la cucina locale. La cassa comune e la quota progetto Oltre alla quota viaggio ogni partecipante versa una quota individuale per la cassa comune. La cassa comune consente al gruppo di godere di una certa autonomia e di autogestirsi nelle spese di viaggio quotidiane. Nella quota viaggio sono inclusi 30 euro destinati al finanziamento dei progetti di solidarietà delle organizzazioni nostre compagne di viaggio. Costo individuale del viaggio: 910 euro Quota viaggio: 510 euro (passaggio-nave a/r Trieste/Durazzo con sistemazione in poltrona, nolo bus + autista, servizio guida, quota associativa, quota-progetto, assicurazione medico-bagaglio). Quota individuale per cassa comune: 400 euro (alloggio B&b, pranzi, cene, ingressi ai luoghi di interesse naturale, storico e artistico) Iscrizioni: Associazione Avventure solidali Telefono: 02 5513861 Email: avventuresolidali@tiscali.it Informazioni tecniche e prenotazioni: T.I.M. Moccia Telefono: 080 4731672 Email: viaggeriatimmoccia@tiscali.it