18 Giugno 2013 | Romania | eventi

Mostre

Mostre

Dalle Alpi albanesi al Danubio. Due diari di viaggio senza parole ma utilizzando unicamente immagini e cartografie. All’inaugurazione saranno presenti anche le comunità del cibo di Terra Madre provenienti da Albania, Bulgaria e Serbia, che presenteranno i propri territori al pubblico trentino. La mostra è anche occasione per promuovere i due viaggi estivi di ViB: Il trekking sulle alpi albanesi; Navigando lungo i sapori del danubio serbo.  

 

Danubio, una grande suggestione Europea.

“Un mondo dietro le nazioni” lo ha definito Claudio Magris, koiné pluri­ma e sovranazionale di una mitteleuropa tedesca, magiara, slava, romanza ed ebraica. La mostra si concentra sul medio e basso corso danubiano – in particolare i tratti serbo, bulgaro e romeno –, facendo dialogare le fotografie di Camilla de Maffei con i testi e le cartografie di Matteo Carli, Giulio Mari e Alberto Oss Pegorar del progetto Dona(u)van.

Dona(u)van è un progetto di ricerca sul Danubio concepito come infrastruttura europea, ambito idrografico di un arcipelago di nazioni, confine liquido tra paesaggi, incontri e racconti. Processo itinerante di lettura e scrittura attraverso un bacino idrografico di 817.000 km2, lungo un fiume di 2.888 km, 10 nazioni, 4 capitali, 8 lingue.

Nel 2012 Camilla de Maffei ha seguito il corso del Danubio da Budapest al suo Delta situato in territorio romeno, dove la terra svanisce nel Mar Nero. Un viaggio ai margini del vecchio continente, mosso da una domanda: dove finisce l’Europa? 
L’immenso paesaggio disegnato da anse e canyon si afferma al di là dei confini politici ed economici, l’idea stessa d’Europa diventa fluida ed elusiva frammentandosi nelle vite di persone e luoghi. Incontri, presenze, piccoli gesti, semplici e fragili eventi quotidiani costituiscono la trama di questa storia scandita dal maestoso fluire del fiume.

Trekking di pace tra Kosovo, Montenegro e Albania.

Nel giugno 2012, una decina di componenti e collaboratori del CAI-SAT-Società degli Alpinisti Tridentini, grazie al supporto di ATB e ViB, ha effettuato un trekking sui sentieri delle Alpi Albanesi fra Kosovo, Montenegro e Albania. E’ stata un’autentica sorpresa scoprire luoghi, valli di inestimabile bellezza e pregio naturalistico, solo fino a qualche anno fa interdetti alla visita, ma soprattutto poter incontrare sui monti la popolazione che vive ancora in modo autentico. Alcuni scatti di Tarcisio Deflorian sintetizzano questa esperienza di inaspettato e grande interesse, un viaggio senz’altro consigliabile a tutti gli amanti della montagna.