Serbia

La Serbia confina a Nord con l’Ungheria, a Nord-Ovest con la Croazia, a Ovest con la Bosnia Erzegovina e con il Montenegro, a Sud con il Kosovo e con la Macedonia e a Est con la Romania e la Bulgaria. Il territorio è pianeggiante e attraversato da numerose vie fluviali nella sua zona settentrionale, collinare in quella centrale e montagnoso in quella meridionale, dove spicca il massiccio del Kopaonik. Il Danubio attraversa il paese da ovest a est e in esso confluisono numerosi affluenti. Il clima è tipicamente continentale.

La popolazione è di 7.500.000 abitanti. La capitale è Belgrado (1.120.000 abitanti).  Tra le città più importanti vanno segnalate Novi Sad (216,583 ab., nella regione autonoma della Voivodina), Niš (173,724) e Kragujevac (146,373). La maggioranza delle popolazione è di etnia serba; esistono delle minoranze albanesi (nelle regioni meridionali), ungheresi, bosgnacche, rom, croate, slovacche, bulgare e romene.

La Serbia e’ stata parte di tre diverse entità dopo l’implosione della ex Jugoslavia: la Repubblica Federale Jugoslava (comprendente Serbia e Montenegro) fino al 2003, poi la Confederazione di Serbia e Montenegro, e dal 2006 è in uso la denominazione odierna in seguito al distacco del Montenegro tramite referendum; il Kosovo ha proclamato la sua indipendenza in maniera unilaterale nel febbraio del 2008. I cittadini dell’Ue possono entrare in Serbia con un passaporto in corso di validità.

La lingua ufficiale è il serbo, e albanese nel sud della Serbia. L’inglese è abbastanza diffuso, soprattutto a Belgrado.

La moneta ufficiale è il Dinaro Serbo (RSD).

Passaporto/ Carta di identità valida per l’espatrio: a partire dal 12 giugno 2010, i cittadini maggiorenni dei Paesi membri dell’Unione Europea, possono viaggiare nella Repubblica di Serbia avvalendosi anche della sola carta di identità valida per l’espatrio, e non solo del passaporto, per un periodo di soggiorno che non ecceda i 90 giorni.

Viaggiatori con animali (cani e gatti):gli animali devono essere accompagnati da un certificato veterinario. Il certificato deve attestare che l’animale è stato vaccinato contro la rabbia in un periodo compreso tra i  6 mesi e i 15 giorni  prima della data di ingresso in Serbia.

Ambasciata d’Italia a Belgrado
Indirizzo: Bircaninova 11 11000 BELGRADO
Tel: 00381-11-3066100
Fax: 00381-11-3249413
e-mail: segreteria.belgrado@esteri.it

Numero di emergenza (cell.): 0038163243652


 

La chiesa di Petrova Crkva