Percorsi di turismo responsabile

12 Aprile 2006 | Bosnia-Erzegovina

Percorsi di turismo responsabile

Il gruppo di volontariato torinese “Percorsi di Pace”, in collaborazione con la Associazione “Ambasciata della Democrazia Locale a Zavidovici”, con la Associazione Speleo-Alpinistica “Atom” e con CTA Volontari per lo Sviluppo organizza per quest’anno due itinerari di turismo responsabile nei Balcani, entrambi in Bosnia Erzegovina. Di seguito la presentazione, a cura di Giorgio Moro (Percorsi di Pace) Per chi è pronto ad affrontare una vacanza alternativa in una natura selvaggia, restando però in Europa, ed approfondendo la storia e la cultura di un paese complesso e affascinante come la Bosnia Erzegovina (BiH), la vacanza è servita!

Mostar e il ponte che non unisce più

12 Aprile 2006 | Bosnia-Erzegovina | turismo responsabile

Mostar e il ponte che non unisce più

di Paolo Rumiz Quando crollò, il 9 novembre del 1993, la valle della Neretva si riempì di silenzio. I cannoni tacquero, muti davanti al ponte vecchio che non c’era più. Il rimbombo si spense, poi tacquero pure i cecchini. Quelli dei bosniaci, che l’avevano costruito quattro secoli prima. E quelli dei croati, che l’avevano tirato giù a colpi di granate. L’intera Mostar si fermò.

Opportunità sportivo naturalistiche

10 Aprile 2006 | Bosnia-Erzegovina | turismo sportivo

Il nostro amico Massimo Moratti ci segnala alcuni luoghi di interesse naturalistico ma anche sportivo…