• Siete in: home >
  • Paesi

Albania

L'Albania (superficie 28.748 kmq) si trova nella parte meridionale della regione balcanica. Affacciata sul mediterraneo confina a nord con il Montenegro ed a nord-est con il Kossovo, ad est con la Macedonia ed a sud con la Grecia.

La popolazione è di 3.283.000 abitanti, di nazionalità albanese per il 95-96%. La minoranza più rilevante è quella greca (2-3%) residente nel sud del paese. Le religioni praticate (tenendo sempre conto che l'Albania esce da 50 anni del più duro regime comunista) sono quella musulmana (70%), quella ortodossa (20%) e quella cattolica (10%).

A partire dal 1991 fortissimo è stato il fenomeno dell'emigrazione, sono circa 700.000 gli albanesi all'estero. In prevalenza lavorano in Grecia, Italia e Germania. Le rimesse dall'estero possono essere definite come la "maggiore industria nazionale". Nel 1996 equivalevano al 18,2% del PIL.

Altro elemento che in questi anni ha pesato sulle statistiche demografiche del paese é il movimento dei rifugiati provenienti dal Kossovo che nel 1999 hanno trovato riparo nel "paese delle aquile".

All'inizio di giugno il numero totale degli albanesi-kossovari nel Paese era di circa 460.000, equivalente al 14% dell'intera popolazione dell'Albania.

L'Albania è fortemente divisa tra un sud dove si concentrano i poli dello sviluppo ed il nord espressione del mondo e della tradizione rurale.

La lingua ufficiale è l'albanese, nel sud del paese è diffuso anche il greco. Diffusa anche la conoscenza di italiano e inglese.

Moneta ufficiale il Lek (tasso di cambio del 5 luglio 2011: 141,3679 Lek per 1€).


Passaporto/carta d'identità valida per l'espatrio:  è necessario viaggiare con uno dei due documenti  che abbia una scadenza superiore di almeno tre mesi alla data di rientro dall’Albania.

Viaggiatori con animali: Non vi sono regolamenti specifici, né é prevista la quarantena per l'importazione di animali domestici. È tuttavia necessario un certificato di buona salute. Non è richiesto alcun pagamento.
I vaccini non sono sempre disponibili. Si raccomanda ai visitatori che prevedano di importare un animale nel Paese, di verificare prima della partenza che tutte le vaccinazioni siano aggiornate.

Ambasciata d'Italia a Tirana:
Rruga Dgjon Pali II, n. 2
Telefono Ambasciata:
+355.42.275900
(centralino passante, valido anche per la Cancelleria Consolare)
Fax Ambasciata:
+355.42.250921
Fax Cancelleria Consolare:
+355.42.250920

Numero di emergenza connazionali H24:  +355.42.274900



Puka

Albania

Scoprire i Balcani – tour promozionale marzo 2017

Dal 2 al 25 marzo saremo in giro per l'Italia a presentare la seconda edizione della nostra guida "Scoprire i Balcani". Accanto ad Eugenio Berra, curatore della guida, si affiancheranno in veste di relatori numerosi collaboratori di Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa; ViaggieMiraggi; Radio popolare. Al termine delle presentazioni è prevista una degustazione di prodotti della rete Terra Madre di Slow Food proveniente dal Sud Est Europa. 

[continua]



 

Le nostre proposte di viaggio

Albania. I mille volti della terra delle aquile. Partenze tra aprile e settembre

Atterrando all’aeroporto Madre Teresa, inizia l’avventura in uno dei paesi meno conosciuti d’Europa. Non sarà un viaggio solo nello spazio, ma anche nel tempo, come scopriremo nel visitare le aree più rurali.

[continua]



dedicato alle scuole

Il progetto

[continua]



Testimonianze dai viaggi passati

[continua]



Proposte

[continua]



Confine orientale: attorno al “Giorno del ricordo”

Il 30 marzo 2004 è stata promulgata la legge n.92/2004, che riconosce il 10 febbraio come “Giorno del ricordo” in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale.    

[continua]



Memorie del “secolo breve”

 Da sempre terra di confine e frontiera, la Bosnia-Erzegovina è stata (e in parte è ancora) una grande lezione di tolleranza religiosa e convivenza multietnica.

[continua]



Libreria

Conoscere l’Albania

L’Albania è un Paese da sempre vicino all’Italia sotto molti aspetti; geograficamente, per l’immigrazione di antichissima data, dal secolo XV di Skanderbeg, per gli scambi commerciali in aumento costante, ma soprattutto per una quasi naturale “affinità” umana e psicologica che si scopre quando tra le persone di entrambi i Paesi si stabilisce una conoscenza “diretta”, non mediata dagli stereotipi diffusi. Conoscere un Paese significa percorrere le sue strade, imparare la sua lingua, studiare la sua storia. 

[continua]



Associazione Viaggiare i Balcani: Via Vicenza 5 - 38068 Rovereto (TN)
tel. +39 3398084928
C.F 96081670224