10 Marzo 2011 | Kosovo | seenet

Peć/Peja. Informazioni utili.

Peć/Peja. Informazioni utili.

Terza scheda tecnica riguardante i territori coinvolti nel programma Seenet all’interno del progetto “Valorizzazione del turismo ambientale nei territori di Scutari, Niš, Kraljevo, Nikšić, Peć/Peja”. Informazioni pratiche per avvicinarvi e poter viaggiare in ognuno dei luoghi interessati dal progetto.

 

 


Informazioni generali:

Il progetto sarà sviluppato lungo il lato destro della Val Rugova, situata a pochi chilometri dalla città di Peć/Peja nel Kossovo nord-occidentale. In particolare sono stati coinvolti i villaggi di  Drelaj, Pepiq, Reka Allages e Malaj.

 

Caratteristiche naturali:

L’area facente parte della municipalità di Pe?/Peja, all’interno dei suoi 603km2 è composta per ben il 52% di montagne e per il 40 da campi coltivati, mentre solamente 22km2 sono coperti dalla città di Peja. Situata nella parte occidentale del Kossovo, a sud-ovest di Peja, la Val Rugova comprende 13 villaggi posti a differenti altitudini. La maggiore fonte d’attrazione è la gola della Rugova e la vallata lungo la riva del fiume Lumbhard, che attraverso una strada di 24km ti conduce a Qakor in Montenegro. La flora è ricca di faggi, pini, abeti, ginepri.

 

Siti di importanza storica:

Nella città di Peć/Peja si trova il patriarcato serbo-ortodosso, nato nel 1219 quando Sava, fratello del principe Stefan Nemanja, si staccò per la prima volta dal patriarcato greco di Costantinopoli, fondò l’autocefalia serba scegliendo la città kossovara come sede del futuro patriarcato. Il patrimonio religioso della regione comprende anche numerose moschee e chiese cattoliche.

 

Prodotti tipici della regione:

La gastronomia locale è caratterizzata da numerose varietà di yogurt, formaggio, miele, oltre ad uno speciale tipo di pane di granturco e mais cotto nel forno secondo le usanze tradizionali.

 

Manifestazioni sportive e culturali:

Durante la stagione sciistica (dicembre-marzo), presso la stazione di Boge vengono organizzate annualmente le gare del campionato nazionale di sci. Ogni domenica è possibile partire alla volta di percorsi di trekking a differenti altitudini/gradi di difficoltà.

 

Come arrivare:

Venendo dalla Macedonia si può raggiungere Peć/Peja in due modi: dal confine di Hani i Elezit seguendo poi la statale per Pristina che successivamente ti porta a Peć/Peja; oppure dal confine di Globoqica attraverso la statale Prizren – Gjakovë – Peć/Peja.

Il collegamento stradale con l’Albania passa anch’esso attraverso due confine: quello di Qafa e Morinës seguendo la statale Prizren – Gjakovë – Peć/Peja; quello di Qathanë seguendo poi la strada Gjakovë – Peć/Peja.

Infine venendo dal Montenegro, a soli trenta chilometri da Peć/Peja si trova il confine di Kulla.

In ogni caso Peć/Peja è raggiungibile anche in aereo dall’aeroporto di Pristina che dista solamente settanta chilometri.