17 febbraio 2011 | Balcani | Senza categoria

Confine orientale: attorno al “Giorno del ricordo”

Il 30 marzo 2004 è stata promulgata la legge n.92/2004, che riconosce il 10 febbraio come “Giorno del ricordo” in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale.

Il 30 marzo 2004 è stata promulgata la legge n.92/2004, che riconosce il 10 febbraio come “Giorno del ricordo” in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale.Tali vicende tuttavia non si esauriscono nel delicato tema delle foibe – ancora oggi caratterizzato da polemiche e opposte prese di posizione -, ma al contrario, allargando lo sguardo, si scorgono in esse e nei luoghi su cui si sono consumate tutte le grandi tematiche che hanno contraddistinto il Novecento europeo: i totalitarismi con le loro tristi derive concentrazionarie, le città divise, la costruzione di un’Europa “allargata” a Est, coi suoi nuovi confini…

scarica il programma del viaggio in pdf