22 Giugno 2009 | Balcani

Profonda Serbia – dal 6 al 13 aprile 2009

Profonda Serbia – dal 6 al 13 aprile 2009

Una settimana nel cuore profondo della Serbia, tra le valli dove è nata all’ombra dei monasteri medievali, tra i suoi sapori e suoni antichi, tra le sue sorprendenti bellezze naturali, e i suoi mille volti che la fanno una delle terre più misteriose d’Europa. Kraljevo, la “Città dei Re”, alle porte dell’affascinante gola dell’Ibar, sarà l’inizio del nostro viaggio.

Una settimana nel cuore profondo della Serbia, tra le valli dove è nata all’ombra dei monasteri medievali, tra i suoi sapori e suoni antichi, tra le sue sorprendenti bellezze naturali, e i suoi mille volti che la fanno una delle terre più misteriose d’Europa. Kraljevo, la “Città dei Re”, alle porte dell’affascinante gola dell’Ibar, sarà l’inizio del nostro viaggio. Ci spingeremo nelle valli che celano tesori come il Monastero di Studenica, luogo fondante della nazione serba dove riposano le spoglie mortali dei padri della prima dinastia di regnanti, i Nemanja. Incontreremo la deliziosa cucina locale, ricca di sapori e tradizione. Poi il Sangiaccato, provincia serba dove si respira ovunque oriente, Istanbul. I mercati all’aperto di Novi Pazar, con i loro artigiani, gli orafi e i cevapcici tra i più gustosi dei Balcani. Tutto intorno ancora tracce dell’antico regno della Serbia medievale, la chiesa di Pietro e Paolo (X secolo), teatro di avvenimenti cruciali e l’incanto del Monastero di Sopocani, con i suoi affreschi tra i più belli dell’oriente cristiano. Saliremo sull’altopiano di Sjenica, su quella che per secoli fu la via commerciale che collegava la capitale ottomana ai porti dell’adriatico e a Sarajevo. Un contesto naturale mozzafiato, dove si possono ammirare ancora le aquile dal collo bianco. Ritornando verso la capitale passeremo una giornata nell’etno-villaggio di Sigorojno sulle pendici del monte Zlatibor: un tuffo nel passato, in cui avremo la possibilità di rivivere antichi mestieri e atmosfere ormai perdute. Tutto questo attraverso la rete di Viaggiareibalcani, per un turismo alternativo e responsabile, per conoscere e divertirsi rispettando culture, storie e luoghi.

Programma del viaggio

Lunedì sera, 6 aprile: VENEZIA-BELGRADO Ritrovo alla Stazione di Venezia S. Lucia per le 20.45. Partenza alle ore 21.40 dalla stazione di Venezia Santa Lucia, con sistemazione nelle cuccette del vagone-notte. Martedì, 7 aprile: BELGRADO Arrivo previsto a Belgrado per le 12.30 . Visita della città, in particolare della fortezza turca (Kalegmedan), e del quartiere Skadarlija. Cena e serata libera. Sistemazione all’Hotel Prag. Mercoledì, 8 aprile: BELGRADO-KRALJEVO Partenza per Kraljevo con minibus. Sosta e spuntino nella kafana “Kod Cvele” nei pressi di Marcejvci. L’arrivo a Kraljevo è previsto nel pomeriggio. All’arrivo, dopo aver conosciuto i ragazzi dell’Agenzia per la Democrazia Locale di Kraljevo, visiteremo il monastero rosso di Zica, che quest’anno compie 800 anni. Ci inoltreremo poi nel cuore della valle dell’Ibar, a Lopatnica, dove ci si sistemerà per la notte da Bilijana, partner del progetto “Put Vode”, la Strada dell’Acqua. La sera è prevista una cena con prodotti tipici della valle, in uno dei ristoranti più famosi di Serbia, “Kod Miro”. Giovedì, 9 aprile: STUDENICA Giornata dedicata al monastero più importante di tutta la Serbia e patrimonio UNESCO: Studenica. Nel tardo pomeriggio è previsto un incontro con i produttori delle cooperative locali baluardo delle tradizioni gastronomiche locali. La notte la si passerà nelle accoglienti foresterie del monastero. Venerdì, 10 aprile: NOVI PAZAR – SJENICA – NOVA VAROS Proseguendo verso sud, entreremo nel Sangiaccato, dove si percepiscono ancora atmosfere ottomane. Ci perderemo tra i mercati all’aperto, le botteghe di orafi e artigiani e i profumi di oriente di Novi Pazar, rilassandoci davanti a un piatto di insuperabili cevapcici. Nel pomeriggio visita alla chiesa pre-scisma dei Santi Pietro e Paolo e dell’affascinante Monastero di Sopocani. Raggiungeremo poi la vicina Nova Varos, sul meraviglioso altopiano di Sjenica con le sue dolci colline in fiore, percorrendo una delle vie di commercio più antiche dei Balcani, quella che da Istanbul portava a Sarajevo e Dubrovnik. Sabato, 11 aprile: SJENICA – Riserva naturale Lago Uvac – SIROGOJINO Risaliremo in barca il lago Uvac, area naturalistica protetta incastonata tra bellissime colline. La navigazione del lago ci permetterà di ammirare il paesaggio ricco di pendii erbosi dove corrono liberi cavalli, e pascolano indisturbate mucche e pecore, mentre decine di aquile dalla testa bianca ci osserveranno dall’alto. Nel tardo pomeriggio partenza per Sigorojno, un vero museo a cielo aperto dove vivremo una giornata ai ritmi della tradizione secolare di questa gente di montagna. Domenica, 12 aprile: Rientro a BELGRADO Partenza da Sigorojno per Belgrado, arrivo nella capitale previsto per l’ora di pranzo. La partenza del treno per Venezia è prevista per le 15.30, con arrivo a Venezia Santa Lucia alle ore 7.15 di lunedì 13 aprile.

Quota di partecipazione : € 660,00

La quota di partecipazione comprende: Biglietto treno a/r Venezia-Belgrado con prenotazione e cuccette # Accompagnatore / mediatore culturale dall’Italia # Trasporto in pulmino con autista ed accompagnatori # N. 5 pernottamenti con prima colazione # N.7 pasti principali incluse le bevande # Visite guidate ed incontri come da programma # Assicurazione # Video del viaggio (DVD). Documenti necessari: passaporto valido per l’espatrio.

Numero minimo partecipanti: 7

Iscrizioni entro il 20 marzo 2009.

Acconto di euro 150,00 da versare al momento dell’iscrizione.

Saldo entro il 31 marzo 2009.

(Se il numero minimo non verrà raggiunto 20 giorni prima della partenza, il viaggio verrà annullato e l’acconto versato interamente restituito). Per informazioni contattare l’accompagnatore del viaggio : Luca Lietti +39 3474422478 (cell. Italia) – +38 162387652 (cell. Serbia)oppure lucalietti79@gmail.com Per informazioni ed iscrizioni : info@viaggiareibalcani.it oppure 334\2555116 Organizzazione tecnica: Agenzia Viaggi ETLI-TN Corso Rosmini, 82\A 38068 Rovereto (Tn)