27 Gennaio 2015 | Bosnia-Erzegovina | cicloturismo

Dubrovnik-Sarajevo: storia d'Europa, sapori d'Erzegovina

Dubrovnik-Sarajevo: storia d'Europa, sapori d'Erzegovina

Oltre 300 km in bicicletta nel cuore della storia d’Europa, dai paesaggi lunari dell’Erzegovina alle montagne incontaminate del Prenj. Arriveremo a Sarajevo dopo avere attraversato boschi e costeggiato fiumi, visitato antiche necropoli e ammirato il ponte di Mostar ricostruito. Un viaggio tra natura incontaminata, sapori genuini e suggestioni letterarie. Un percorso naturalistico e culturale nel cuore del “secolo breve”, che inizia a Sarajevo nel 1914 con l’assassinio di Francesco Ferdinando e termina con le guerre di dissoluzione della Jugoslavia negli anni ’90.  

 

Il viaggio, ideato da Viaggiare i Balcani e organizzato da Verde Natura, di 8 giorni e 7 notti, è proposto per gruppi di almeno 9 cicloturisti con un buon allenamento. I mesi consigliati sono: maggio, giugno, settembre, ottobre. Le date saranno definite in base alle richieste del gruppo. È possibile ottenere preventivi personalizzati per il trasferimento dall’Italia a Dubrovnik e il rientro da Sarajevo in Italia.

Programma

scarica il programma in pdf

Km totali ca. 360

1° giorno

Arrivo individuale a Dubrovnik e sistemazione in hotel. Tempo libero per la visita della città. Sistemazione in hotel** camera doppia, servizi privati

2° giorno: Dubrovnik – Trebinje – Zavala, 80 km, 500 m dislivello

Partenza in bici da Dubrovnik. Dopo la salita con paesaggio mediterraneo, si lascia il mare, si passa il confine con la Bosnia-Erzegovina e seguendo la “Strada del vino dell’Erzegovina” si raggiunge la cittadina di Trebinje. Poi, percorrendo la linea di una vechia ferrovia austroungarica si arriverà al paesino di Zavala. La vecchia stazione dei treni è stata trasformata in un’accogliente osteria dotata di posti letto, dove ceneremo e pernotteremo. Sistemazione in appartamento da 4 (in 2 stanze), servizi in comune in ogni appartamento

3° giorno: Zavala – Stolac – Pocitelj, 75 km, 1000 m dislivello

Su strada poco trafficata si raggiunge Stolac, sede della più grande necropoli bogumila – eresia cristiana che di diffuse in Europa tra il X e il XII secolo – della Bosnia-Erzegovina. Si esce da Stolac su una strada un po’ più trafficata e nel tardo pomeriggio si arriva a Počitelj, villaggio in pietra sul fiume Neretva. Negli anni sessanta, su desiderio di Ivo Andrić, un’abitazione del villaggio divenne sede di una Colonia per artisti oggi trasformata in piccolo B&B, presso cui alloggeremo.  Cena in ristorante nei pressi del B&B. Sistemazione in B&B, camera doppia, servizi privati.

4° giorno: Pocitelj– Blagaj –Mostar, 45 km, saliscendi

Partenza per Mostar con sosta a Blagaj, villaggio famoso per l’antica tekija, la casa dei dervisci risalente al XVI secolo. Nel pomeriggio pedalata sino a Mostar, sistemazione in hotel e giro libero per il centro città, attorno allo Stari Most (il vecchio ponte). Cena presso il ristorante Aleksa. Sistemazione in hotel** camera doppia, servizi privati

5° giorno: Mostar – Boracko Jezero, 60 km, 1350 m dislivello

In prima mattinata partenza per Boračko Jezero (lago Boračko). Evitando la strada trafficata lungo la Neretva si raggiunge il paese di Ruijšte. Da qui si prende uno sterrato, inserito dal National Geographic tra le “Best adventure destionations 2012”, poi si scende al Boračko Jezero. Cena e pernottamento presso un’osteria/B&B sulle rive del lago.

Sistemazione in B&B, camera doppia o tripla, servizi privati

6° giorno: Boracko Jezero – Luka, 30 km, 1000 m dislivello

Si pedala su una strada di montagna con pochissimo traffico lungo l’alto corso della Neretva, paradiso dei pescatori e degli amanti del rafting, fino ad arrivare al villaggio di Luka, immerso nelle montagne. A Luka si alloggerà in una kulla (abitazione tradizionale) del diciassettesimo secolo da poco ristrutturata. Sistemazione in famiglia camera quadrupla, servizi in comune

7° giorno: Luka – Sarajevo, 72 km, 1000 m dislivello (in parte su sterrato) poi discesa

Al mattino partenza da Luka (circa 1100 m di quota) percorrendo una strada sterrata tra boschi, pascoli e fontane, per raggiungere il passo Sedlo a 1600. Si scende fino al paese di Rakitnica, dove ricomincia l’asfalto, poi si raggiunge Sarajevo. Giunti a Sarajevo, sistemazione in hotel e cena presso ristorante tradizionale. Sistemazione in hotel*** camera doppia, servizi privati

8° giorno

Dopo colazione termine dei servizi.

 

Quote individuali

Quota partecipazione: 790 €

Suppl. camera singola: non disponibile

Suppl. nolo bicilcetta: 80 €


La quota comprende:

sistemazione come da programma; trattamento di mezza pensione dalla notte del primo giorno alla colazione dell’ultimo; accompagnatore italiano; trasporto bagagli nei trasferimenti; assistenza plus in loco; materiale informativo. 

NOTA: 

come specificato nel programma, il 2°,5° e 6° giorno, facendo tappa in piccoli villaggi con scarsissima ricettività turistica, non è possibile garantire il soggiorno in camera doppia, i partecipanti dovranno suddividersi in camere a 3, 4 o più letti. 

La quota non comprende:

il viaggio a/r dall’Italia; i pasti del mezzogiorno, le bevande; gli ingressi; il noleggio delle biciclette; gli extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato nella quota comprende.

Per informazioni e preventivi: info@viaggiareibalcani.net; info@verde-natura.com