21 Aprile 2011 | Montenegro | turismo responsabile

L'altro Montenegro.

L'altro Montenegro.

Un piccolo paese con grandi tesori. Una natura impressionante per varietà e magnificenza, dove piccoli gioielli architettonici si incastonano armoniosamente.

Le coste del Montenegro stanno conoscendo negli ultimi anni uno sviluppo simile a quello che ha interessato la costa dalmata 10 anni fa.

Uno sviluppo alimentato dal tritacarne del turismo di massa, che divora spiagge, si barrica in lussuosi hotel e violenta il mare.

Ma esiste ancora un altro Montenegro, fatto di atmosfere e luoghi, persone e saperi che pur accettando la sfida dei tempi nuovi, non dimenticano la tradizione, il legame con il territorio e lo speciale rapporto che li lega alla natura meravigliosa che ha baciato queste terre.

Dalle Bocche di Cattaro, una delle “Tortuga” dei pirati dell’Adriatico, ai laghi alpini del Parco Nazionale del Durmitor, detti “gli occhi delle montagne”. L’impetuoso fiume Tara, le gole verticali che hanno reso questo paese praticamente inespugnabile da qualsiasi esercito, le foreste sconfinate.

E poi il Lago di Scutari, con la sua incredibile biodiversità, sopra, sotto e a pelo d’acqua. Il Montenegro è come un piccolo scrigno che cela ricchezze inaspettate e affascinanti.

– Dal 27 maggio al 3 giugno 2011. scarica il pdf

– Dal 28 agosto al 4 settembre 2011. scarica il pdf