13 Gennaio 2016 | Bosnia-Erzegovina | viaggio

Pasqua in Bosnia-Erzegovina. Dal 23 al 28 marzo

Pasqua in Bosnia-Erzegovina. Dal 23 al 28 marzo

Pasqua in Bosnia-Erzegovina è l’appuntamento tradizionale che Viaggiare i Balcani organizza per unire la festa religiosa cattolica alla conoscenza di genti di altre fedi religiose in quest’area. ==L’itinerario è mosso da profonda curiosità culturale e umana verso una regione spesso scossa dalla Grande Storia e in cui si intrecciano complesse storie personali, familiari e di comunità. Anche se le vicende degli ultimi cent’anni (e in particolare il conflitto armato 1992-1995) ne hanno messo a dura prova il tessuto multiculturale e multireligioso, la Bosnia-Erzegovina rimane un ambiente in cui la diversità si avverte con forza, riuscendo a trasmettere forti emozioni e a stimolare riflessioni.

L’itinerario attraversa di continuo le due Entità politico-amministrative (Repubblica serba e Federazione croato musulmana) che compongono il Paese e la prima tappa è a Prijedor, città fortemente segnata dall’ultimo conflitto, ma protagonista di uno sforzo per la ripresa della convivenza. Il contatto ed il dialogo con abitanti locali permette di prendere confidenza con questi temi e di dare inizio anche ad un proprio viaggio interiore.

Lo spettacolo del fiume Vrbas guida i viaggiatori verso il cuore della regione: Banja Luka, protagonista della Storia e della cronaca politica della regione; Jajce, in cui si incontra il passato medievale della Bosnia; fino a Travnik, capitale per oltre un secolo della Bosnia ottomana e luogo di nascita del Premio Nobel Ivo Andrić, scrittore, autore della Trilogia sulla Bosnia, di cui Il Ponte sulla Drina è l’opera più nota.

Sarajevo e Mostar appaiono il premio più desiderato di questo itinerario. Un soggiorno prolungato nella capitale è il dono che l’associazione fa ai viaggiatori, stimolati a conoscerne il passatoturco e austriaco, a cercare di coglierne la pluralità nonostante il lungo assedio degli anni ’90 e le enormi difficoltà della Bosnia-Erzegovina del dopoguerra. Ecco così i centri della fede cattolica, ebraica, ortodossa e islamica; le diverse architetture della città; il luogo degli spari che il 28 giugno 1914 hanno fatto precipitare l’Europa nel primo conflitto mondiale; la BibliotecaNazionale ed Universitaria, risorta dalle ceneri del 1992 … E poi la verde Neretva e la città di Mostar – un tempocentro di gravità tra Adriatico e Balcani – e lo Stari Most, il Vecchio ponte ricostruito dopo l’abbattimento nel 1993, simbolo di una città che vive un presente di divisione e diffidenza.

Un programma per apprezzare la bellezza della natura, delle persone e delle architetture e per riflettere su temi che sono parte del nostro presente. Un programma che mette al centro l’Europa, la sua Storia, la sua civiltà frutto di mille apporti, di mille scontri e di mille abbracci. Tutto questo con Viaggiare i Balcani e i suoi partner locali, appassionati e determinati a valorizzare questo enorme patrimonio di spirito e culture.

 

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO

scarica il programma di viaggio in pdf


Mercoledì 23 marzo: TRENTO – MESTRE – JASENOVAC (CROAZIA) – PRIJEDOR (BIH)

Ritrovo dei partecipanti alle ore 06.00 presso la stazione ferroviaria di Trento e partenza in minibus riservato. Sosta alla stazione ferroviaria di Mestre per raccolta partecipanti. Prosecuzione lungo la linea Trieste-Lubiana-Zagabria. Pranzo libero in viaggio. Visita al Campo di sterminio ustascia di Jasenovac (1941-1945). Arrivo a Prijedor nel tardo pomeriggio, con cena organizzata dalla rete locale Promotur e pernottamento presso le famiglie del luogo.

Giovedì 24 marzo: PRIJEDOR – BANJA LUKA – JAJCE – TRAVNIK

Prima colazione e visita guidata della città di Prijedor con i referenti locali dell’associazione. Soste per visita a Banja Luka, centro principale della Repubblica Serba, e Jajce, dall’architettura tipica e sede del Consiglio fondativo della Jugoslavia (1943). Pranzo libero. Arrivo in serata a Travnik, dove sono previsti cena e pernottamento.

Venerdì 25 marzo: TRAVNIK – SARAJEVO

Prima colazione in hotel. Al mattino visita di Travnik, città natale dello scrittore Ivo Andrić e sede dell’autorità ottomana per oltre un secolo. Pranzo libero. Arrivo a Sarajevo e visita guidata del cuore storico e dei principali edifici di culto delle quattro fedi religiose storiche della città, nota come “Gerusalemme dei Balcani”. Cena e pernottamento in città.

Sabato 26 marzo: SARAJEVO

Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata all’esplorazione della città: dalla Biblioteca Nazionale e Universitaria all’antico cimitero ebraico; dalle abitazioni tipiche del periodo turco ottomano agli angoli della città che testimoniano il conflitto 1992-1995. Pranzo libero, cena e pernottamento in città.

Domenica 27 marzo: SARAJEVO – JABLANICA – MOSTAR

Prima colazione in hotel e partenza per Mostar. Sosta a Jablanica per visita del sito e del Museo dedicato alla battaglia della Neretva tra i partigiani di Tito e l’esercito tedesco. Arrivo e pranzo libero a Mostar. Visita guidata del cuore storico della città e dei dintorni, caratterizzati dalla secolare presenza delle comunità cattolica, ortodossa e musulmana. Visite esterne al centro storico, mirate a comprendere la particolarità dei Cattolici di Erzegovina. Cena a Mostar, con specialità della regione, organizzata dal partner locale Okusi Hercegovinu (“Assapora l’Erzegovina”). Pernottamento in città.

Lunedì 28 marzo: MOSTAR – MESTRE – VERONA

Prima colazione in hotel e partenza per l’Italia. Soste lungo il percorso e pranzo libero. Continuazione del viaggio di ritorno sulla linea Rijeka-Trieste e arrivo a Mestre e Trento in tarda serata.


Quota di adesione: € 680,00


La quota di partecipazione comprende:
Trasferimenti in minibus riservato # accompagnatore/mediatore culturale dall’Italia # Pernottamenti con prima colazione come da programma # Cene con 1 bevanda inclusa come da programma # Visite guidate, incontri come da programma # Assicurazione medico e bagaglio.

La quota non comprende: extra personali, ingressi e tutto quanto non specificato ne “la quota comprende”. Assicurazione annullamento su richiesta; Eventuale SUPPLEMENTO STANZA SINGOLA euro 100,00.

N.B: TESSERA ANNUALE ASSOCIAZIONE VIAGGIAREIBALCANI non inclusa nella quota,
euro 10,00 da saldare alla partenza 

Documenti necessari: carta d’identità in corso di validità senza rinnovo con timbro.


Iscrizioni sino ad esaurimento posti. 
Acconto di € 200,00 da versare all’atto dell’iscrizione; Saldo entro il 2 marzo 2016
Numero minimo di partecipanti 14 (Se il numero minimo non verrà raggiunto 20 giorni prima della partenza, il viaggio verrà annullato e l’acconto versato interamente restituito)


Per informazioni ed iscrizioni:
info@viaggiareibalcani.net oppure 339/1246822

Organizzazione tecnica: Agenzia Viaggi ETLI-TN – Corso Rosmini, 82\A 38068 Rovereto (TN)