15 novembre 2017 | Bosnia-Erzegovina | turismo sportivo

Scialpinismo in Bosnia-Erzegovina 2018. Alla scoperta della via Dinarica

Scialpinismo in Bosnia-Erzegovina 2018. Alla scoperta della via Dinarica

Gli inesplorati canaloni e versanti del selvaggio Massiccio del Prenj, le spettacolari traversate sulla Cvrsnica e i dolci pendii della Visocica, aspettano la prossima neve in arrivo già nei prossimi giorni.

 

 

 

SCHEDA TECNICA

Durata: 8 giorni

Difficoltà: MSA

Minimo – Massimo partecipanti: 4-30

Periodo consigliato: Marzo.

Media giornaliera: dalle 3 alle 8 ore.

Altezza massima/minima raggiunta: Veliki Vilinac 2118 m. (Possibilità di ascesa altre cime su richiesta (Plocno).

Pernotti: pensioni e hotel a Sarajevo, Konjic (60 km da Sarajevo) e Blidinje (100 km da Sarajevo).

Trasferimenti: pulmino e fuoristrada.

Materiale da portare: scarponi, sci, pelli, rampanti, imbrago, picozza, ramponi, zaino, ARVA, pala, sonda, occhiali, crema solare, abbigliamento adatto.

Organizzazione logistica e guide: Extreme Sports Club Scorpio (Istruttore di Alpinismo)


Costo per persona


Quota minima: 630,00 €. (gruppi dalle 7 alle 15 persone)

Quota massima: 680,00 €. (gruppi fino a 6 persone)


Include:
Pernottamenti, Trattamento di mezza pensione, Guida, Trasferimenti all’interno della Bosnia ed Erzegovina, trasporto bagagli non necessari.

Escluso: volo Italia – Sarajevo a/r escluso. Trasporti urbani esclusi, bevande durante i pasti escluse.

Possibilità di personalizzare l’offerta inserendo altre destinazioni o visite guidate (Bunker di Tito, visita guidata a Sarajevo). Per gruppi superiori a 15 persone contattateci per un’offerta ad hoc.

 

CONTATTI

 

Scorpio – Outdoors and Adventure Agency – Massimo Moratti:+39 335 366405 / +381 642943961, maxmoratti@yahoo.com oppure info@scorpio.ba

 

 

 

 

PERCORSO

 

Primo giorno: Sarajevo

Arrivo a Sarajevo e sistemazione in pensione. Tempo libero a Sarajevo. Cena in città.

Secondo giorno: Drstva – Veliko Brdo

Iniziamo sulla montagna Visocica, dietro a Sarajevo. Lasciato Sarajevo, passiamo di fronte la Bjelasnica e ci dirigiamo verso l’abitato di Tusile. Lasciate le macchine saliamo verso il bosco per poi sbucare nel grandioso anfiteatro formato dalla cima Vito. Qui risaliamo la cima di Drstva e concateniamo sul Veliko Brdo. Al rientro, trasferimento nella valle della Neretva. km: 8. Dislivello: + 700; difficoltà: MS

Terzo giorno: Ljeljen, Visocica
Partenza dall’abitato di Luka, un villaggio sulle pendici della Visocica dove il tempo pare si sia fermato. Si sale verso la cima di Ljeljen, tra faggi e capanni di pastori, fino a raggiungere la cima da cui si domina tutta la vallata attorno. Discesa ripida, su pendio aperto, l’ideale per divertirsi in tranquillità. km: 14. Dislivello: +900; difficoltà: BS

Quarto giorno: Prenj, Crnopoljski Osobac

Il Prenj, l’Himalaya bosniaco, un massiccio unico e di difficile accesso. Dalla Boracka Draga, si sale in macchina fino a dove possibile. Si risale poi fino a raggiungere l’altipiano di Crnopolje, un ambiente unico dominato dal massiccio della Sivadija. Da qui si raggiunge un canalone sotto una tipica formazione rocciosa e lo si percorre fino ad un’evidente forcella. Lasciati gli sci, si può raggiungere a piedi la vetta del Crnopoljski Osobac. Discesa lungo il canalone e rientro alla base. Km. 18. Dislivello: +900; difficoltà: BS

Quinto giorno: Riposo a Mostar

Al mattino partenza per Mostar per una visita alla città del ponte e dei luoghi circostanti. Tempo libero in centro. Nel pomeriggio trasferimento a Blidinje, in un motel locale.

Sesto giorno: Cvrsnica – Veliki Vilinac o Plocno

Dalla vallata di Blidnije, si affronta la Cvrsnica, massiccia catena che domina la vallata. A seconda delle condizioni, si sale verso il picco Veliki Vilinac (2118metri) o Plocno (2228), i due maggiori picchi della Cvrsnica. Discesa lungo il percorso di risalita, rientro a Blidinje. km: 14 / 12 Dislivello: +1200 m; ; difficoltà: BS

Settimo giorno Vran, Veliki Vran

Il Vran (2074), è la montagna di fronte alla Cvrsnica. Una salita costante, lungo boscaglia e prati, con un lungo piano finale, dalla cima, lo sguardo spazia alle montagne dell’Erzegovina fino alla Dalmazia. Rientro a Blidinje e partenza per Sarajevo, per l’ultima serata in città. Km. 10. Dislivello +800; difficoltà: MS

Ottavo giorno: Tempo libero a Sarajevo, partenza

Un paio di ore in città per un’ultima visita prima della partenza.