10 aprile 2015 | Bosnia-Erzegovina | trekking

trekking nella valle della Neretva. Alla scoperta della Via Dinarica

trekking nella valle della Neretva. Alla scoperta della Via Dinarica

Un’avventura nel cuore delle montagne bosniache, tra fiumi di smeraldo, cattedrali di roccia, boschi sconfinati, risalendo da Mostar fino a Sarajevo. Un’occasione unica per apprezzare anche la cultura, la semplice gustosa cucina e la rinomata ospitalità delle genti di montagna. 

 

 

SCHEDA TECNICA

Durata: 8 giorni

Difficoltà: E/EE 

Minimo – Massimo partecipanti: 4-16

Media giornaliera: dalle 4 alle 8 ore.

Sviluppo e dislivello totale del trekking:

Sviluppo totale km 60 circa (a piedi)

Dislivello a piedi in salita: circa 4.000 metri

Dislivello a piedi in discesa: circa 4.000 metri

Altezza massima/minima raggiunta: Zelena Glava 2155 mt, Veliki Vilinac  2100 mslm (Possibilità di ascesa altre cime su richiesta (Plocno).

Pernotti: guesthouse, motel e rifugi lungo il trekking

Trasferimenti: pulmino e fuoristrada.

Materiale da portare: Scarpe da montagna, scarpe da tennis, giacca antivento, zaino da 55-65 L, una borraccia (1L/1,5L), passaporto valido per l’espatrio. Opzionale il kit da ferrata per un tratto di sentiero attrezzato.

Organizzazione logistica e guide: Extreme Sports Club Scorpio (Istruttore di Alpinismo)


Costo per persona
:

Quota minima: € 530,00 (gruppi dalle 7 persone in su)

Quota massima:   € 600,00 (gruppi da 4 a 6 persone)

Include: Guida (istruttore di alpinismo), pernottamenti, mezza pensione in hotel e motel, biglietto d’ingresso al bunker di Tito, trasferimenti in loco, trasporto bagagli non necessari.

Trasporti urbani esclusi, bevande durante I pasti escluse.

 Opzioni facoltative: Trasporto da e per Spalato: 50 Euro aggiuntivi; Visita guidata a Sarajevo: 10 Euro a persona (minimo 6 persone); Supplemento camera singola (dove possibile): 10 euro aggiuntivi a notte.

 CONTATTI

Viaggiare i Balcani – Luca Lietti: 347 4422478 luca.lietti@viaggiareibalcani.net

Scorpio – Outdoors and Adeventure Agency – Massimo Moratti: +381 642943961 – +39 333 5366405 – maxmoratti@yahoo.com oppure info@scorpio.ba

 

PERCORSO

1°giorno – Sarajevo                                                                                          

Ritrovo a Mostar nel tardo pomeriggio, sistemazione in hotel*** camera doppia, servizi privati, presentazione del trekking. 

 
2°giorno – Cvrsnica – Veliki Vilinac

Da Mostar, raggiungiamo Jablanica e da qui arriviamo a Blidinje, un ampio pianoro dominato dal massiccio della Cvrsnica. Da Blidinje si prosegue a piedi e si risale lungo i contrafforti della Cvrsnica fino a raggiungere la cima del Veliki Vilinac, la Hajducka Vrata, il lago di Cvrenjak e finalmente il rifugio-bivacco Veliki Vilinac, tutti situati a quota 2000. Pernotto in bivacco (stanze comuni)
Km. 9 Dislivello +1000 -300

 
3° giorno – Veliki Vilinac – Jablanica

Partenza dal bivacco, si sale al Veliki Vilinac e poi si prosegue verso l’arco naturale di Hajducka Vrata, discesa verso la valle città di Jablanica, trasferimento a Konjic, pernotto e cena in città. Hotel ** camera doppia, servizi privati.
km: 19. Dislivello: +130 -1900
 

4°giorno – Konjicka Bijela – Jezerce

Il Prenj, l’Himalaya bosniaco, un massiccio unico e di difficile accesso. Dalla vallata di Konjicka Bijela si sale lungo le pendici del Prenj e si raggiunge il bivacco di Jezerce ai piedi delle cime dell’ Otis (2099) e della Zelena Glava (2155 mt). Pernotto in bivacco (stanze e servizi comuni).
Km. 11. Dislivello: +1100
 
5°giorno – Jeserce, Zelena Glava, Otis, Crnopolje

La Zelena Glava è la cima più alta del Prenj e domina la valle circostante, l’Otis è uno sperone roccioso gemello della Zelena Glava. Saliremo le cime, da cui godremo del panorama più vasto dell’intero trekking; una volta scesi si percorre tutta la vallata del centrale del Prenj, tra le cime della Sivadija e Osobac, fino ad arrivare alla piana di Crnopolje da dove si scende per trasferirsi nella valle della Neretva, per il pernotto e la cena. Hotel ** camera doppia, servizi privati.
Km 15. Dislivello: +900  -800 m 
 
6°giorno – Visocica – Dzamija – Vito

Si abbandona il corso della Neretva e si punta verso la Visocica alle soglie di Sarajevo. La montagna Visocica con la cima di Dzamija offre un belvedere unico sulla Bjelasnica, il Prenj e la Cvrsnica, discesi dalla Dzamija, si percorre la vallata di Jezerino per poi raggiungere la cima del Vito e discendere nella valle sottostante, dove rientriamo sull’asfalto. L’itininerario è contraddistinto anche dalla visita ad una necropoli di Stecci e dal villaggio di Luka che aggiungono un tocco di cultura alla bellezza di questo percorso. Arrivati al villaggio di Tusile, rientro aSarajevo, pernotto e cena in città. Hotel *** camera doppia, servizi privati.
km: 17 Dislivello: +1200 m – 1200 m