18 Aprile 2006 | Romania | turismo responsabile

Romania: la corsa all'oro verde

Un disboscamento indiscriminato. Lo stanno subendo le foreste della Romania. La maggior parte del legname viene poi indirizzato all’estero tramite canali illegali di Mihaela Iordache – Osservatorio sui Balcani Negli ultimi anni in Romania sono stati attuati disboscamenti selvaggi che hanno devastato le foreste del Paese lasciando centinaia di migliaia di ettari parzialmente o completamente spogli. “La corsa all’oro verde” spinge sempre più persone a tagliare indiscriminatamente gli alberi, anche laddove la legge non lo consenta. Le statistiche rilevano come solo quest’anno 353.000 ettari di foresta siano stati disboscati o rasi al suolo. Inoltre, secondo le ultime stime della Banca Mondiale, i disboscamenti illegali comportano quasi 1,5 miliardi di dollari di danni al patrimonio dello Stato. Sono cifre da capogiro, soprattutto se si pensa che in Romania le foreste occupano solamente il 25% del territorio.