17 Aprile 2006 | Slovenia | turismo responsabile

Sangiaccato: Sjenica e Novi Pazar

Sangiaccato: Sjenica e Novi Pazar

di Silvia Dal Bon Sjenica è una cittadina fondata nel 1253 come punto di ristoro per i viaggiatori e i commercianti che si muovevano sulla rotta tra Istambul e Sarajevo-Dubrovnik. Durante tutto il periodo di dominazione dell’Impero turco fu considerata uno dei luoghi di maggior importanza strategica nel campo politico e militare. Nel 1809, infatti, durante la prima guerra serba venne in parte distrutta ma fu poi ricostruita grazie alla posizione di transito che ne consentì la rinascita economica e demografica. Sebbene nel 1912 la dominazione turca ebbe fine Sjenica rimase, ed è ancora oggi, territorio a maggioranza mussulmana (80% della popolazione è di etnia bosniaca).