14 Agosto 2009 | Balcani

Trogir

Trogir

Una semplice fuga da Spalato… o meglio no!

di Maria Jo√£o Fonseca – Se l’aeroporto di Spalato e’ il posto del vostro arrivo in Croazia e nei Balcani, non dovreste perdere l’occasione di visitare la vicina citta’ di Trogir. Anche se non atterrate a Spalato non rimarrete delusi se comunque decidete di visitare questa “città monumento”, parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Essendo il nostro obiettivo quello di raggiungere Dubrovnik nello stesso giorno in cui siamo arrivati a Spalato non posso che ringraziare il mio compagno di viaggio per il suggerimento di prendere un po’ di tempo per fare una visita a Trogir. Naturalmente non sto cercando di dire che è possibile esplorare Trogir in un paio di ore e il gioco è fatto! Al contrario, ho avuto la sensazione che si tratti di una citta’ in cui si devono dimenticare orologio e calendario e lasciarsi andare alla scoperta dell’ambiente circostante e dal ritmo della citta’.


 
Dato che questo è stato il mio primo contatto con la costa croata, mi sono sentita come un piccolo bambino che scopre qualcosa di ovvio. Per la prima volta sono stata affascinata da questo “lago salato”, sentimento comune ai molti villaggi e le citta’ della costa croata, dove il mare e’ calmo e che si estende in lontananza fino a dove lo sguardo non arriva. Questo è qualcosa che potrebbe impressionare tutti coloro che sono abituati alle grandi e imponenti onde dell’ Atlantico.

Poi camminando per la città medievale abbiamo capito il motivo per cui nel 1997 l’Unesco ha scelto di includere questa città nella sua lista del Patrimonio Mondiale. In un momento l’odore del mare e’ sommerso dal profumo di pesce alla griglia che è venuto fuori dei tanti ristoranti di pesce della città vecchia e, naturalmente, abbiamo obbedito volentieri ai nostri sensi.
A causa della mancanza di tempo abbiamo lasciato Trogir senza visitare le sue spiagge e la maggior parte dei suoi monumenti … ma una cosa è certa, sono sicura che tornero’ per pagare il mio debito a questa meravigliosa citta’.

Per piu’ informazioni http://www.trogir.org/