18 Giugno 2013 | Balcani | eventi

Un caffè da Lutvo

Un caffè da Lutvo

Un testo inedito scritto per quest’occasione da Paolo Rumiz e donato alla voce di Roberta Biagiarelli. Frammenti di una vita in viaggio attraverso i Balcani, cui si sovrapporranno altri fotogrammi e ricordi narrati da Michele Nardelli a comporre un racconto a più voci scandito dal violino di Mario Sehtl.

  

Roberta Biagiarelli

Attrice, autrice teatrale e documentarista, fonda nel 2002 l’associazione culturale Babelia & C.- progetti culturali per dedicarsi alla produzione, ricerca ed interpretazione di temi sociali, storici e politici. Tra i suoi lavori: i monologhi Reportage Chernobyl, Falluja (Trilogia dei luoghi scomparsi). Produce e interpreta il documentario Souvenir Srebrenica, nominato nella cinquina dei finalisti al Premio David di Donatello 2007/ sezione documentari. Nel 2011 realizza il road movie La Transumanza della Pace.

Michele Nardelli

Lavora nella ricerca-azione sui temi della mondialità, della cooperazione internazionale e dell’elaborazione dei conflitti. Nel 2008 pubblica assieme a Mauro Cereghini il libro Darsi il tempo. Idee e pratiche per un’altra cooperazione internazionale. Viaggiatore inquieto dell’Europa di mezzo, è stato fra i fondatori dell’Osservatorio Balcani e Caucaso ed è attualmente presidente del Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani.

Mario Sehtl 

Nasce a Sarajevo nel 1977. Modenese d’adozione, da diversi anni è membro stabile della formazione modenese degli Zambra Mora, un progetto che spazia sulle musiche del Mediterraneo orientale e occidentale, al klezmer, fino alla musica balcanica. Ha collaborato con Vinicio Capossela, Tonino Carotone, Giovanni Rubbiani (già Modena City Ramblers), Humus, Verdiana Zangaro e al nuovo progetto Eusebio Martinelli & Gipsy Abarth Orkestar.