Mostra: 31 - 37 of 37 RISULTATI

Itinerari letterari a Lubiana

Lubiana, con la sua ricca storia culturale, è una delle poche capitali nella cui piazza principale si staglia un monumento che non è dedicato ad un re o ad un generale, bensì ad un poeta: France Prešeren, considerato il massimo poeta sloveno, domina infatti la piazza che prende il suo nome, Prešernov trg, nel cuore …

Le guide di Odòs: Lubiana

.Marco Vertovec. Lubiana. Odòs Libreria Editrice, 2009 Lubiana non è soltanto il barocco ricercato, i mercati da cartolina e l’impronta realsocialista. Lubiana è anche la città che ha sofferto nei secoli la dominazione straniera, ma con tenacia e determinazione nel XIX secolo ha affermato il suo ruolo guida della nascente nazione slovena e poi, alla …

Le guide di Odòs: Belgrado

. . MMarco Vertovec. Belgrado. Odòs Libreria Editrice, 2009. Il nostalgico associa Belgrado alla vecchia capitale della Jugoslavia socialista e autogestita traboccante d’iconografia proletaria, il sensibile intellettuale all´insensato e sanguinoso bombardamento della NATO e lo sportivo alla gloriosa e indomita Stella Rossa. Belgrado trova la sua vera forza nelle sue pulsioni intellettuali e culturali e, …

Le guide di Odòs: Sarajevo

.M.Marco Vertovec. Sarajevo. Odòs Libreria Editrice, 2009. Perché Sarajevo? Perché il buio della ragione è calato su Sarajevo e perché oggi dovremmo andare a poggiare i nostri passi sulle orme della tragedia? Qualcuno risponderà per conoscere i corto circuiti della contemporaneità, qualcun altro per vivere e capire la sua complessità o qualcun altro, ancora, confesserà …

Il salone del libro di Lubiana

di Luciano Panella Il 5 dicembre scorso si è conclusa la 26ma edizione del Salone del libro sloveno, la Slovenski Knjižni Sejem. Numerosi eventi e stand dedicati ad ogni tipo di produzione letteraria hanno animato la fiera che ha così degnamente concluso l’anno di Lubiana “Capitale mondiale del libro 2010” fonte: Osservatorio Balcani e Caucaso “Una tazza …

The Family Without Borders

“Da quando siamo tornati a Berlino i momenti di nostalgia sono molti” mi dice Anna prima di iniziare l’intervista. Dopo sei mesi vissuti su una monofamiliare percorrendo quasi ventimila chilometri, tornare alla vita stanziale può forse provocare ciò che i marinai definiscono mal del ferro: quel sentimento di lacerante mancanza che si prova una volta …

La casa editrice Beit

Beit è un progetto che nasce dall’idea di una casa in costruzione. È la casa della mente, il luogo mentale in cui desideriamo abitare, una casa da costruire dove i libri servono come i mattoni e i mobili: alcuni indispensabili, altri aggiunti solo per bellezza. Come la forma della lettera ebraica che le dà il …