7 Dicembre 2009 | Balcani

Fiera dei formaggi tradizionali a Mostar

Fiera dei formaggi tradizionali a Mostar

Salviamo il formaggio buono

Sabato 21 novembre 2009 presso i locali della casa della cultura “Herceg Stjepan Kosaća” a Mostar si terrà la VIIa fiera dei formaggi tradizionali, uno degli eventi locali più importanti per la promozione e la vendita dei formaggi tradizionali della Bosnia Erzegovina come il formaggio di Livno, il formaggio nel sacco dell’Erzegovina e il formaggio di Travnik.

L’evento è organizzato dall’associazione dei produttori e allevatori di formaggi e carne di pecora autoctona “Pramenka”, con il sostegno di UCODEP, del Ministero degli Affari Esteri italiano e dei Ministeri dell’Agricoltura della Federazione e del Cantone di Erzegovina Neretva.

Produttori provenienti da tutta l’Erzegovina e dall’area di Travnik presenteranno e venderanno i propri formaggi a latte non pastorizzato di altissima qualità e parteciperanno al concorso organizzato in occasione della fiera. Nell’ambito del concorso, sulla base delle valutazioni di una commissione di esperti locali ed internazionali, saranno assegnati premi per tre categorie di formaggio prodotto con latte di pecora: il formaggio di Livno, il formaggio di Travnik e il formaggio nel sacco dell’Erzegovina.

Con il contributo offerto da UCODEP e dal Ministero degli Affari Esteri italiano, nell’ambito della manifestazione sarà organizzata anche un’importante conferenza internazionale dal titolo “Piccoli produttori di formaggi tradizionali a latte crudo: esperienze e prospettive in Italia, Croazia e Bosnia Erzegovina”. Attori della Bosnia Erzegovina, della Croazia e dell’Italia si confronteranno sui problemi che affliggono il settore e sulle possibili soluzioni per evitare l’abbandono dell’attività da parte di migliaia piccoli produttori, la progressiva scomparsa di prodotti tradizionali di altissimo pregio e infine le gravi conseguenze che ciò può avere per la tutela dell’ambiente e della biodiversità e per l’economia delle aree rurali e montane più svantaggiate.

Durante la conferenza sarà presentata ufficialmente l’Associazione dei produttori “Formaggio nel sacco dell’Erzegovina”, fondata a maggio del 2009 e registrata a livello dello stato in Bosnia Erzegovina. L’associazione, rappresentata dal presidente Miroslav Glogovac e dal vice-presidente Anto Filipovic, conta 42 soci provenienti dalla Federazione e dalla Repubblica Srpska e si propone di tutelare e promuovere il formaggio nel sacco dell’Erzegovina, divenuto dal 2006 presidio internazionale Slow Food