20 Marzo 2009 | Balcani

Cucina bosniaca

Cucina bosniaca

I piatti tipici

La cucina bosniaca, come anche la cultura, e’ influenzata sia dall’Oriente che dall’Occidente. L’alimentazione bosniaca e’ strettamente legata a quella turca e greca, tuttavia, a causa di anni di dominio austriaco, ci sono molte influenze anche dall’Europa centrale. Qui riportiamo i nomi di alcuni piatti tipici e qualche ricetta che speriamo vi venga voglia di sperimentare.

PITE

Burek (sfoglie di pasta con carne macinata)

Krompirusa (sfoglie di pasta con patate)

Zeljanica (sfoglie di pasta con spinacci)

Sirnica (sfoglie di pasta con formaggio)

CARNE

Cevap (la parola di origine araba significa “carne tagliata a piccoli pezzi” preparati con molto sugo. oggi, la forma piu’ diffusa di cevap e’ questa nella foto. il pane che si usa per cevap e’ un’altra specialita’ bosniaca).

Pljeskavica (simile a cevap, tipo “hamburger”)

Raznjici (diversi pezzi di carne allo spiedino)

Prasetina (na raznju) (maiale allo spiedo)

Jagnjetina (na raznju) (carne di agnello allo spiedo)

Teletina ispod saca (carne di vitello sotto “sac”. Sac e’ una parola di origine turca e significa “coperchio di ferro o di terracotta”. la carne e anche il pane si mettono sotto il sac e si coprono con le braci. cosi si puo preparare ogni tipo di carne anche se il vitello e’ piu’ diffuso).

MINESTRE

Tarhana (minestra tipica bosniaca con la pasta fatta in casa)

Pasulj corba (minestra con fagioli, spesso con salumi)

Kupus corba (minestra di cavolo acido)

Begova corba (con pollo, verdure e uova)

Bosanski lonac (la famosa “pentola bosniaca”, con tutti tipi di verdure e di carne, tranne il maiale, tagliatti a pezzi piuttosto grandi)

Bamija (minestra con una verdura tipica e apprezzata per le sue qualita’ nutritive).

DOLMA

La parola “dolma” sta ad indicare ogni verdura riempita con ripieno di riso e carne macinata.

Dolma (di peperoni, la piu’ diffusa)

Sogan dolma (dolma di cipolla)

Patlidzan dolma (di melanzane)

Tikvice dolma (di zucchine)

Krastavac dolma (di cetrioli)

SARMA e’ parola di origine araba e significa “tutto cio che e’ inviluppato”. Il ripieno di carne e riso viene arrotolato con foglie di cavolo acido o fresco. La sarma e’ una vera specialita, sia per il Natale sia per il Ramadan.

C’e un’ gruppo di piati tradizionali molto diffusi che si preparano ogni giorno nelle case dei contadini e che non hanno un’ unico nome anche se il modo di preparazione e’ molto simile. La pasta e’ simile a quella della pita ma e’ piu’ molle. Si mette nella padella e si cuoce nel forno. Si puo preparare la sola pasta o la pasta con verdure o carne. Si prepara anche con formaggio e uova.

Kvrgusa (pasta con sopra pezzi di polo o di carne)

Kljukusa (sola pasta che si taglia a pezzi e si mangia con yogurt e aglio)

Ljevaca (pasta con verdure)

Ustipci s kajmakom (fritella di pasta con un’ tipo di formaggio tipico)

DOLCI

Baklava (una specie di pita dolce con le noci. una baklava buona deveessere completamente bagnata nell’aqua dolce. si prepara con moltissime sfoglie di pasta.

Hurmasice

Sape (biscotti con burro secchi)

Tufahije (le melle cotte ripiene di noci)


RICETTA (BOSANSKI LONAC “PENTOLA BOSNIACA”)

Ingredienti (per 5 persone)

1 chilo di carne di manzo
1 chilo di patate
20 etti di carote
20 etti di prezzemolo
20 etti di sedano
25 etti di cipolla
3 spicchi d’aglio
25 etti di peperoni
40 etti di pomodori freschi
1 decilitro di vino bianco
un chiodo di garofano

Tagliare a pezzi piutosto grandi la carne (3 – 4 pezzi per porzione). Le verdure vanno sciaquate, pulite e tagliate a pezzi abbastanza grandi. Mettere tutto in una pentola, aggiungendo il vino, il pepe e sale. Alla fine raggiungere in chiodo di garofano. Mescolare lentamente e poi mettere tutto, pezzo per pezzo, in un’altra pentola di terracotta (puo’ essere anche normale). Coprire la pentola con pergamena o con un foglio di alluminio. Farla bollire al fuoco e poi metterla nel forno dove deve cuocere per due ore al minimo.
Se possibile servirla a tavola in piatti di terracotta.
un’po di pepe e un’po di sale