12 Luglio 2006 | Balcani

Il Parco per la pace

Il Balkan Peace Park è un progetto transnazionale per la creazione di un `Parco della Pace’ nell’area di confine tra Kosovo, Albania e Montenegro, una delle zone montane più belle e incontaminate d’Europa.

Il “Parco balcanico per la pace” è un progetto ideato per favorire la difesa e la cura della diversità e della ricchezza biologica delle risorse naturali, sostenere la crescita e gli scambi culturali fra le popolazioni che risiedono nella zona di confine tra Kossovo, Albania e Montenegro e promuovere la loro cooperazione e la convivenza pacifica.
I Parchi della Pace, conformemente alle indicazioni della Commissione Mondiale delle Aree Protette (WCPA), sorgono in luoghi di alto valore simbolico nei quali è stato prevenuto un conflitto o firmato un accordo di pace.

Il Balkan Peace Park è un progetto transnazionale per la creazione di un `Parco della Pace’ nell’area di confine tra Kosovo, Albania e Montenegro, una delle zone montane più belle e incontaminate d’Europa.
Il “Parco balcanico per la pace” è un progetto ideato per favorire la difesa e la cura della diversità e della ricchezza biologica delle risorse naturali, sostenere la crescita e gli scambi culturali fra le popolazioni che risiedono nella zona di confine tra Kossovo, Albania e Montenegro e promuovere la loro cooperazione e la convivenza pacifica.
I Parchi della Pace, conformemente alle indicazioni della Commissione Mondiale delle Aree Protette (WCPA), sorgono in luoghi di alto valore simbolico nei quali è stato prevenuto un conflitto o firmato un accordo di pace.
Il Center for Peace Studies della Colgate University, promotore della nascita del Balkan Peace Park, collabora con organizzazioni non governative sia locali che straniere alla realizzazione dei progetti in corso.
Il Balkan Peace Park richiama ecologisti ed operatori di pace che intendono da un lato contribuire alla salvaguardia del suo patrimonio naturalistico, cercando di integrare azioni di sviluppo sostenibile del turismo e dell’economia locale con la salvaguardia e la cura dell’ambiente floro-faunistico. Dall’altro cercano di promuovere, tra le differenti popolazioni presenti sul territorio la coesistenza pacifica, lo scambio e la cooperazione tra le diverse culture, la creazione di una comunità solidale e aperta.
Come ogni anno il Center for Peace Studies organizza nel corso dell’estate dei soggiorni nel parco che consentono a chi è interessato di conoscerne l’ambiente naturale ed umano e di partecipare attivamente alla realizzazione degli obiettivi che ne hanno sollecitato la creazione.

Per informazioni più aggiornate si può visitare il sito www.uiaa.ch

o contattare: ayoung@mail.colgate
dritan_sh@hotmail.com
irsh@albnet.net
a.t.i.young@bradford.ac.uk