28 Ottobre 2008 | Balcani

Parchi nazionali dei Balcani – Serbia –

Parchi nazionali dei Balcani – Serbia –

In una serie di articoli vogliamo farvi conoscere parchi nazionali dei Balcani. Primo articolo e’ dedicato a parchi nazionali della Serbia.

Denis Kajić – I Parchi Nazionali occupano un posto particolare nella eredita’ naturale di un paese. Quelli serbi superano il valore delle frontiere di suo paese ed entarno a far’ parte di EUROPARC (Federation of Nature and National Parks of Europe), maggior network europeo che raccoglie più di 400 aree protette nazionali in oltre 38 paesi.

In Serbia esistono cinque parchi nazionali.

Parco nazionale Djerdap fu istituito nel 1974 e si trova a nordest della Serbia, vicino la frontiera con la Romania.
Parco si estende su 63.608 ettari mentre la zona protetta racchiude 93.968 ettari.
L’attrattiva principale di questa zona e’ gola di Djerdap, dove passa fiume Dunav.
La flora di Djerdap è particolarmente ricca e varia: nel parco esistono oltre 1100 specie di piante.
La fauna presenta, tra gli altri, esemplari di orso, lince, lupo, sciacallo, aquila reale, gufo, cicogna nera.
Condizioni favorevoli per la vita sono ragione per una presenza costante dell’uomo e questo testimoniano molti siti archeologici e monumenti storico-culturali come: la fortezza medievale di Golubac, sito neolitico di Lepenski vir, ponte di Trajan, limes romani, diversi castelli, e esempi conservati della architetura popolare serba.
www.npdjerdap.co.yu

Parco nazionale Kopaonik si trova nella parte centrale della Serbia. Grazie alle sue ricchezze paesaggistiche dall’ 1981 e’ diventato parco nazionale.
Si estende per circa 80 chilometri e racchiude una superficie di 11.810 ettari. E’ la regione montuosa piu vasta di tutta la Serbia. Con suoi 200 giorni di sole all’anno è conosciuta anche come la montagna del sole
E’ ideale per le vacanze, sia estive che invernali: è infatti il più grande e più frequentato centro sciistico, con 22 funivie collegate in un unico sistema.
La cima più alta è Suvo Rudiste (2.016 metri). Ma il vero cuore pulsante del comprensorio Kopaonik è l’omonimo altipiano, ad un’altezza di 1.700 metri circa e circondato da un carosello di vette.
A Kopaonik potete visitare monastero di Studenica, gioiello del XII secolo oggi sotto tutela UNESCO, e il centro medievale di Zvecan, fondato tra il XII e il XIV secolo.
Numerosissime specie endemiche lo rendono uno dei più importanti centri per la biodiversità della flora serba e per la diversità delle specie animali.
www.kopaonik.net

Parco nazionale Tara si estende per una superfice di 19.750 ettari e si trova al teritorio di commune di Bajina Basta e Uzice.
È ricoperta da un fitto manto boschivo con numerose spianate e prati, dirupi, gole e grotte. Si estende sulla altitudine da 1000 a 1200 metri.
È l’unico posto al mondo in cui possiate trovare l’abete rosso di Pancic ed il suo habitat naturale.
I boschi, i baratri, e le rive dei fiumi conservano le tracce delle culture prehistoriche, antiche, romane e bizantine.
Le condizioni climatiche qui sono l’ideale beneficio per le cure di asme bronchiali, bronchiti croniche, astenie, anemie e simile. Ai visitatori sono alla disposizione i sentieri e vie pedonali (10 chilometri) e per quelli sportivi c’è la strada di salute (1,6 chilometri), il campo da calcio e altri sport.
www.tara.org.yu

Parco nazionale Sar Planina e’ situato al confine tra la Serbia meridionale (in Kosovo) e la parte nordoccidentale della Republica Macedonia.
Il Parco nazionale ≈†ar è un’area protetta della Serbia che si trova nel territorio della Provincia autonoma del Kosovo e compre un territorio di 380 km¬≤, estendendosi sul versante settentrionale della catena. Fra la flora presente in questo parco nazionale (tra cui piu di 1500 specie di piante vascolari), importanti sono in particolare arbusti endemici come il pino macedone e il pino dalla corteccia bianca, oltre alla rosa alpina. Tra le specie animali si possono ricordare le linci, gli orsi, i camosci, i caprioli e le volpi.
La località chiamata Gine voda è nota per la presenza in una area molto piccola di una ricca flora di arbusti come il pino dalla corteccia nera, il pino macedone, il pino silvestre l’abete rosso e il sicomoro.
Il Parco nazionale dei Monti ≈†ar è ricco di ruscelli, torrenti e piccoli fiumi che scorrono nelle municipalità di Uroševac, Suva Reka, Kaćanik e Prizren (nella provincia del Kosovo) e Jegunovce, Tearce, Dzepciste, Tetovo e Gostivar (nella Repubblica di Macedonia).

Parco nazionale Fruska gora fu istituito nel 1960. e si trova in Serbia e Montenegro, vicino alla città di Novi Sad e a circa 70 km da Belgrado.
Il parco di Fruska gora si sviluppa attorno ad una catena collinare che si distende da est ad ovest, per circa 80 km, nella pianura pannonica.
All’interno del parco nazionale si trovano anche siti archeologici e numerosissimi monasteri ortodossi.
Dolci declivi, boschi di rovere e di carpina che
ricoprono il 90% del parco richiamano gitanti e amanti della natura, oltre che di botanica. La flora di Fruška
Gora conta più di 1400 specie, oltre a 200 specie di volatili e alcuni rari esemplari di mammiferi.
L’altopiano non supera i 600 metri s.l.m., con la presenza di numerose caverne e molti torrenti il cui corso però è molto breve (al massimo 15 km).
Il clima è quello continentale: inverni lunghi, poco ventilati ma con neve persistente.
www.npfruskagora.co.yu