30 Aprile 2006 | Balcani

"Put Vode", la strada dell'acqua

"Put Vode", la strada dell'acqua

Nella zona di Kraljevo, un interessante progetto di collegamento fra le aree termali e quelle di interesse naturalistico e storico, nato nell’ambito dell’attività formativa sullo sviluppo locale promossa dal Tavolo Trentino con la Serbia

Referenti

Gruppo Operatori di Trerritorio
Lazar Nisavic
c/o ADL Kraljevo
00381 64 1587878
Slobodan
00381 63 8324889
L’idea della “Strada dell’acqua” nasce a conclusione del precorso di formazione per “Operatori di territorio” che il Tavolo trentino con la Serbia, in collaborazione con la locale ADL, ha avviato a fine 2002 e conclusosi nel febbraio 2004 con una visita di studio in Italia. Al corso hanno partecipato una ventina di persone, rappresentanti di Ong, di associazioni e sindacati locali, interessate ad approfondire i temi dello sviluppo locale e della valorizzazione delle risorse del territorio.


Nella zona di Kraljevo, un interessante progetto di collegamento fra le aree termali e quelle di interesse naturalistico e storico, nato nell’ambito dell’attività formativa sullo sviluppo locale promossa dal Tavolo Trentino con la Serbia

Referenti

Gruppo Operatori di Trerritorio
Lazar Nisavic
c/o ADL Kraljevo
00381 64 1587878
Slobodan
00381 63 8324889
L’idea della “Strada dell’acqua” nasce a conclusione del precorso di formazione per “Operatori di territorio” che il Tavolo trentino con la Serbia, in collaborazione con la locale ADL, ha avviato a fine 2002 e conclusosi nel febbraio 2004 con una visita di studio in Italia. Al corso hanno partecipato una ventina di persone, rappresentanti di Ong, di associazioni e sindacati locali, interessate ad approfondire i temi dello sviluppo locale e della valorizzazione delle risorse del territorio.
Tra le cose visitate in Trentino dai corsisti, particolare interesse avevano manifestato le “strade del vino” e quando si è trattato di simulare la promozione del territorio di Kraljevo nell’ambito dell’edizione 2004 di Civitas, l’idea emersa è stata quella della “Put Vode”, la strada dell’acqua appunto, in relazione alla ricchezza di acque termali ma anche di insediamenti storici presenti nella zona.
Si tratta di una proposta molto interessante che collega la città di Kraljevo, Mataruska Banja, Talisnica, Maglic, Usce, Rudno, Gradac, Goc, Brezna per ritornare attraverso un’altra strada a Kraljevo. Un circuito fatto di zone termali particolarmente importanti nelle cure reumatiche, della sterilità, del sistema nervoso ed altro ancora, di castelli e fortezze medievali, di monasteri ortodossi (a pochi chilometri l’antico monastero di Studenica, nella foto), zone di interesse naturalistico, torrenti ricchi di trote, vecchie locande ma anche disponibilità all’accoglienza nelle fattorie agricole, dove poter apprezzare i piatti tipici della cucina serba.
La “Strada dell’acqua” verrà effettivamente presentata in occasione di Civitas 2004, l’annuale fiera dell’economia solidale che si svolge a Padova il 30 aprile e l’1 e 2 maggio prossimi.


La fortezza di Maglic, vicino a Kraljevo

Campo estivo 2005

visita di conoscenza in Serbia e in Kossovo.
“L’acqua tra storia e natura. Il castello di Maglic”

Il Campo estivo 2005 vuole essere un momento di conoscenza e scambio con la popolazione di Kraljevo in Serbia Centrale e di Peja/Pec in Kossovo, dove da anni è presente il Tavolo Trentino con la Serbia, con attività di Cooperazione decentrata e comunitaria. La visita sarà anche occasione per vivere e vedere dal di dentro, accompagnati dalle persone che ci vivono, due aree dei vicini Balcani che forse sono conosciute e rimaste legate nell’immaginario collettivo solo alla dimensione del conflitto. Il campo è una delle attività del progetto “Strada dell’Acqua- Put Vode”, promosso dal Tavolo nel 2005 con l’obiettivo di sperimentare, nell’area di Kraljevo, strumenti di pianificazione negoziata, ed elementi di marketing territoriale e promozione turistica attraverso l’esempio del patto territoriale e della pianificazione partecipata tra pubblico e privato.
Ai piedi della fortezza di Maglic, ricostruita nel XIII secolo all’inizio della gola del fiume Ibar, e teatro di leggende e misteri, circondati da colline incontaminate e corsi d’acqua con piccole cascate e piccoli laghi, il campo vorrebbe contribuire al recupero della zona.
Insieme con i ragazzi dell’Associazione giovanile KVART di Kraljevo e a studenti della facoltà di Architettura di Belgrado, si lavorerà infatti all’ideazione di una mappa stilizzata del percorso Put Vode intorno a Maglic, alla cartellonistica esplicativa della storia di Maglic, alla sistemazione del sentiero circostante, inserendolo nel percorso di promozione territoriale della Put Vode.

Ci sarà tempo per incontri di conoscenza con giovani e anziani delle comunità locali, per conoscere le bellezze storiche, ambientali e culturali della zona come il Monastero di Studenica del XII secolo, le terme, i mulini, le cappelle.

Negli ultimi giorni del viaggio, avremo poi modo di conoscere un po’ il Kossovo, i suoi problemi ma anche le sue bellezze naturalistiche e storiche, visitando a Peja/Pec il programma di cooperazione comunitaria del Tavolo Trentino con il Kossovo, di cui il Tavolo Trentino con la Serbia fa parte.

E POI.. PER NON DIMENTICAREConcorso di foto, riflessioni, poesie, disegni, per una mostra testimonianza dell’esperienza in Serbia e in Trentino.

Per ulteriori approfondimenti: file pdf

Lopatnica, riposo nella natura

Agritur Milojevic

a pochi km da Kraljevo, lungo la strada dell’acqua
tel 00381 36 311118 – 00381 63 582018

e-mail: seoskiturizam@yahoo.co.uk


Kafana Kod Mira

A Bogutovac, 15 km a sud-ovest di Kralijevo lungo la strada dell’acqua troverete l’antica kafana Kod Mira, uno dei ristoranti tipici più interessanti di tutta la regione. Oltre ai piatti tipici della cucina nazionale serba molto interessanti i piatti di pesce d’acqua dolce.
tel: 00381 36 826002


Il Monastero di Studenica è uno dei più importanti luoghi storici di culto cristiano ortodosso della regione. E’ stato costruito nel 1186.

Turismo rurale

Dokovic Milanko
36343 Studenica – Kraljevo
telefono
00381 36 836219
(fino a 10 persone)