28 Febbraio 2008 | Balcani

Enogastronomia, prodotti tipici e artigianato

La Neretva attraversa l’Erzegovina, terra storicamente ricca di produzioni artigianali ed agro-alimentari tradiziona

La Neretva attraversa l’Erzegovina, terra storicamente ricca di produzioni artigianali ed agro-alimentari tradizionali di pregio.
I molteplici prodotti tradizionali, così come le ricette e le manifestazioni folcloristiche delle aree rurali, sono stati raccolti e pubblicati nella guida “Okusi Hercegovinu – Guida alle tradizioni e alla cultura dell’Erzegovina” (distribuita in lingua inglese e locale a Mostar e nelle principali località dell’Erzegovina) e nel sito web www.okusihercegovinu.org, nell’ambito del progetto Sapori D’Erzegovina realizzato da Ucodep in collaborazione con la Provincia di Arezzo ed il Comune di Prato e con il finanziamento della Regione Toscana.

Nelle aree montane, potrete gustare ottimi funghi e cacciagione, mentre in altre zone è possibile trovare miele, vino, grappa e formaggi di ottima qualità.

Si segnalano in particolare il Formaggio nel Sacco (presidio Slow Food) e il Formaggio di Livno, due prodotti tipici lavorati a latte crudo da un numero assai ridotto di produttori.

Gli appassionati e gli intenditori di vino possono assaporare produzioni di qualità seguendo le Strade del Vino, create dalla comunità turistica del Cantone Erzegovina-Neretva. Le strade collegano le diverse zone di produzione e vi aiuteranno a scoprire e ad apprezzare le varietà enologiche della regione Erzegovina.

Per quanto riguarda l’artigianato, la città di Konjic rappresenta il punto di riferimento principale per l’incisione e la lavorazione del legno. Diversi i laboratori presenti nella cittadina che producono, secondo la tradizione e con processi assolutamente naturali, vere e proprie opere d’arte. Chi ama curiosare, troverà oggetti di ogni tipo: dagli elementi di arredo, come tavolini alla turca e letti, a suppellettili ed oggetti come scatole, bauletti e cornici. In uno dei laboratori storici di Konjic, che porta avanti la tradizione dal 1929, abbiamo conosciuto il proprietario che con passione ci ha illustrato il suo laboratorio e i numerosi pezzi d’antiquariato presenti. Il simpatico proprietario ci ha raccontato che la lavorazione e l’incisione del legno è un’arte che va avanti da 250 anni, sviluppatasi soprattutto durante la dominazione austro-ungarica quando ai bosniaci furono trasmessi tutti i segreti del mestiere.

Altre lavorazioni tipiche della regione, sono il vimini e il ferro battuto, purtroppo però in estinzione per motivi di natura economica.

www.okusihercegovinu.org
www.vinskacesta.ba
www.wineroute.ba
www.drvorezbarstvo.com
www.rukotvorine.com